5 App Gratis per Trasferire File Tra Dispositivi Android

di Gabriele Li Mandri

Esistono davvero tanti modi per trasferire i file da un dispositivo Android ad un altro, ed è normale che sia così visto che si tratta di un’operazione che molti di noi compiono. O desidererebbero compiere. Certo, i vecchi metodi funzionano ancora, ma non si tratta certo dell’unica scelta a nostra disposizione, soprattutto considerando il fatto che la tecnologia ha fatto passi da gigante, e che sarebbe davvero un crimine non sfruttarla: in questo senso, le app sono una soluzione molto valida. Ed ecco un più che valido motivo per scoprire 5 app gratis per trasferire file tra dispositivi Android.

BitTorrent Shoot

Trasferire file tra dispositivi Android con BitTorrent Shoot

Chi di noi non conosce, o non ha almeno una volta utilizzato BitTorrent sul PC o sullo smartphone? Questo software è da sempre sinonimo di condivisione di file, anche se BitTorrent Shoot è tutto un altro pianeta e ha davvero poco a che fare con il suo fratello maggiore: si tratta, infatti, di una app che permette l’invio di file da un dispositivo mobile ad un altro, in modo rapido e mantenendo la privacy. Vi basterà nello specifico selezionare i file da condividere, e puntare il codice QR che l’app vi fornirà con la fotocamera del cellulare destinatario: in questo modo potrete trasferire file anche molto corposi da un cellulare all’altro, sfruttando la connessione P2P. Inoltre, BitTorrent Shoot è una app multi-piattaforma: questo significa che potrete spostare file anche da iPhone ad Android, e viceversa.

SuperBeam

Trasferire file tra dispositivi Android con SuperBeam

SuperBeam è molto simile, come concetto di funzionamento, a BitTorrent Shoot: anche questa app, infatti, sfrutta i codici QR per il trasferimento dei file da un device ad un altro, eppure questa è solo la punta di un iceberg davvero immenso. Il trasferimento dei file può infatti avvenire tramite NFC e, se deciderete di acquistare la versione PRO, potrete anche impostare una password che consentirà a tutti coloro che ne sono in possesso di scaricare determinati file. Inoltre, il programma sfrutta una connessione Wi-Fi direct che a differenza del P2P si rivelerà più stabile e veloce: in alternativa, è possibile anche utilizzare una classica connessione Wi-Fi oppure l’hot-spot wireless. Infine, se entrambi i device hanno installato SuperBeam, la condivisione dei file e delle applicazioni potrà avvenire anche tramite il browser dello smartphone. SuperBeam ha anche una bella interfaccia grafica personalizzabile ma ha un grosso difetto: a meno di non acquistare la versione PRO, verrete bombardati da banner pubblicitari in ogni dove.

4Share Apps

Trasferire file tra dispositivi Android con 4Share Apps

4Share Apps è una scelta obbligata se non avete intenzione di perdervi fra mille opzioni diverse, e se preferite una app semplice, scarna ed immediata. Senza per questo rinunciare a tutte le possibilità di setting, come ad esempio l’opportunità di scegliere se condividere i vostri file utilizzando l’hot-spot wireless o il codice QR. Inoltre, utilizzando 4Share Apps potrete condividere qualsiasi tipo di file, di qualsiasi dimensione, immediatamente selezionabili una volta aperto il software. Da sottolineare anche la presenza di un pulsante di conferma, che vi impedirà di inviare file per errore. Infine, potrete anche personalizzare il vostro utente selezionando divertenti avatar e assegnandogli un nome. Per quanto riguarda la pubblicità, esse sono presenti ma in quantità decisamente minore rispetto a SuperBeam.

Xender

Trasferire file tra dispositivi Android con Xender

Xender è una app molto immediata, che permette di inviare file semplicemente con un tap del dito sullo schermo. Si tratta anche in questo caso di un software multi-piattaforma, che funziona con il sistema del codice QR, o in alternativa con la possibilità di ottenere un URL per la condivisione di un determinato file. Inoltre, Xender permette di condividere velocemente non solo i file, ma anche elementi quali la rubrica e gli sms: per questo motivo, si rivela l’applicazione ideale per migrare i propri dati dal vecchio smartphone al nuovo, senza dover passare le pene dell’inferno. Purtroppo l’app è particolarmente invasa da pubblicità molto fastidiose, che alle volte sbucano all’improvviso impedendo di cliccare sui file, rendendo l’esperienza di condivisione molto sgradevole e frustrante.

Zapya

Trasferire file tra dispositivi Android con Zapya

Zapya è una sorta di mix delle applicazioni appena elencate: permette ad esempio di impostare la condivisione di un file anche in assenza di connessione Internet, oppure di trasferire i dati dal vecchio al nuovo cellulare in modo rapido ed intuitivo. Ed è anche una app multi-piattaforma, dunque in grado di mettere in contatto cellulari e OS di diversa marca. Ma ciò che potrebbe spingervi a preferire Zapya, è il fatto che l’impostazione di questa app ricorda un vero e proprio social network, con la possibilità di verificare chi sta utilizzando il software in quel momento, e persino di chattare con gli altri utenti di Zapya. Inoltre, l’app permette anche di giocare con gli altri utenti: un fattore che lo trasforma in una scelta obbligata per chi desidera dare un connotato sociale alle app di trasferimento file. Infine, considerate anche che la grafica di Zapya è molto gradevole e fornisce un tocco in più ad un software già di suo molto valido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *