5 App Time-Lapse per Android in Alternativa a HyperLapse

di Samuele

App time-lapse per Android in alternativa a HyperLapseOgni tanto resto stupito dalle così dette novità di iOS. Sì, è vero, iPhone 6 e iPhone 6 Plus sono ottimi smartphone sulla carta, e hanno molte migliorie, e alcune cose molto interessanti e anche delle cose esclusive. Ma non tutto quello che esce su iPhone è inedito, e spesso le novità di iOS non lo sono su Android. Vale per Apple ma vale anche per le varie software house. Instagram, per esempio, ha rilasciato un’app chiamata HyperLapse per registrare video in time-lapse. Ecco, su Android esistono da anni app che permettono di realizzare video accelerati, video in time-lapse, e video rallentati. Alcune rom, addirittura, integrano questa funzione già nell’applicazione della fotocamera, come per esempio nei telefoni che utilizzano la MIUI. Quindi, il difficile non è trovare un app per Android alternativa a HyperLapse. No, il difficile è scegliere tra le tante qual’è la migliore. Vediamone alcune tra quelle più facili da usare.

1. Lapse It

Schermate dell'app Lapse It per Android

Comincio con Lapse It. Che è meglio di HyperLapse sotto tutti gli aspetti, a partire dalla possibilità di aggiungere il sonoro ai video in time-lapse registrati. Oltre a questo si possono personalizzare praticamente tutti gli aspetti, dall’ISO dei vari fotogrammi alla frequenza stessa dei fotogrammi, passando per filtri, colori e formato. I video registrati si possono poi facilmente editare, tagliando le scene inutili o aggiungendone delle nuove. Anche la registrazione di un nuovo video in time-lapse permette alcune piccole cose: si può, per esempio, mettere in pausa la registrazione e riprenderla in un secondo momento.

2. Framelapse

Immagine dell'app Framelapse per Android

Con Lapse It è facilissimo condividere un video in time-lapse su Instangram. Ecco, con FrameLapse no, non si può fare. Però il video registrato viene salvato in formato MP4 ed è visualizzabile con qualsiasi altro dispositivo. Inoltre se il telefono lo permette è possibile girare dei filmati in alta definizione con risultati spettacolari. Anche perché ogni aspetto, come per Lapse It, è personalizzabile, dall’ISO all’esposizione al numero di fotogrammi da utilizzare in un video.

C’è però una piccola avvertenza: conviene utilizzare FrameLapse in modalità Aereo. Perché? Perché le notifiche in arrivo tendono a mandare in crash l’applicazione e a interrompere la registrazione. Il che è abbastanza fastidioso, lo ammetto. Però è anche probabile che nel giro di qualche settimana, se non giorno, il problema venga risolto e non si debba più ricorrere a questo stratagemma.

3. Hyper Timelapse

Immagine dell'app Hyper Timelapse per Android

Hyper Timelapse ricalca abbastanza banalmente il nome di HyperLapse, e non solo. Infatti offre poche opzioni, ed è facilissima da utilizzare per realizzare un video in time-lapse, anche per chi non ha mai provato. Anche la condivisione dei video è facile, e sfrutta i principali social network oltre che alle applicazioni di messaggistica e a Instagram.

Non è però perfetta, e risulta ancora immatura sotto alcuni aspetti. Anche se è facile da usare ogni tanto tende a tagliare a metà la registrazione, o a non calibrare bene il tempo di posa dei singoli fotogrammi. Vale però la pena di tenerla d’occhio, sopratutto se si cerca un vero e proprio clone per Android di HyperLapse. Va da sé, però, che nel momento in cui Instagram rilascerò HyperLapse per Android converrà passare all’originale.

4. TimeLapse

Immagine dell'app TimeLapse per Android

Altrettanto semplice, ma con meno problemi, è TimeLapse. Oltre a essere immediata da utilizzare e a gestire meglio i singoli fotogrammi, TimeLapse riesce a gestire riprese multiple. In pratica si può registrare un video, poi metterlo in pausa e riprendere la registrazione dopo qualche istante.

C’è una cosa, però, che non ho capito se è voluta oppure se è un errore: non si possono conservare nel telefono più video registrati con questa applicazione. O, meglio, se li si vuole conservare bisogna spostarli fuori dalla cartella dell’applicazione, o salvarli su un servizio cloud. Perché questo? Onestamente non lo so, appena si prova a registrare un nuovo video il precedente viene eliminato, forse per evitare di occupare tutto lo spazio presente nel telefono, o forse per un errore dei programmatori.

5. Overlapse

Schermate dell'app Overlapse per Android

OverLapse è diversa dalle altre applicazioni perché non registra i singoli fotogrammi in maniera automatica. Anzi, richiede proprio di scattare manualmente, come se fosse una fotografia. Questa scelta permette di registrare i video con intervalli di ore, giorni, settimane o mesi tra uno scatto e l’altro. Per avere ogni fotogramma nella giusta posizione viene utilizzato lo scatto precedente come guida, semplificando molto il tutto. Tra parentesi, è anche un’ottima applicazione per registrare video in stop motion, e anche per registrare più video contemporaneamente.

L’unico aspetto che potrebbe fare storcere il naso a qualcuno è la necessità di registrarsi al sito web per poter condividere i video creati. E una scarsa integrazione con i vari social network, limite che potrebbe – se non risolto – alla lunga portare a una chiusura del sito alla richiesta di un abbonamento a pagamento. Per il momento, però, l’applicazione e il sito sono ancora completamente gratis.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *