2014 30/05

5 Applicazioni Android per Registrare lo Schermo

  • Scritto da Samuele
  • 0 com
  • Categoria: Android

Applicazioni Android per registrare lo schermoUna delle novità più gustose di KitKat è il supporto alla registrazione dello schermo di smartphone e tablet Android. Si tratta, è vero, di una funzione molto particolare, utilizzata solo da pochi. Ma averla nativamente sul proprio dispositivo è utile, in alcune occasioni. Serve, ovvio, a chi realizza guide su Android: evita di ricorrere a diversi stratagemmi e rende più chiare le spiegazioni. Ma viene comodo anche in alcune situazioni particolari. Novità di KitKat, dicevo, anche se in realtà esistevano già alcune applicazioni per Android che riuscivano a registrare lo schermo. E che funzionano ancora meglio dopo l’ultimo aggiornamento. Ve ne propongo 5 ben fatte e semplici da utilizzare.

REC.

Schermate dell'applicazione REC. per Android

La prima si chiama semplicemente REC., con il puntino alla fine. Ha un’interfaccia semplice ed elegante, ed è abbastanza intuitiva da utilizzare. Si possono impostare alcuni parametri prima di avviare la registrazione: bitrate, durata del video da ottenere, nome con cui salvarlo. La registrazione non parte immediatamente ma solo dopo dieci secondi. Un comodo conto alla rovescia avvisa dello scorrere del tempo, in questo modo possiamo preparare la schermata da registrare senza dover poi tagliare l’inizio del video in post produzione.

L’applicazione è gratuita ma si possono registrare solo video non più lunghi di 5 minuti. Se servisse è comunque possibile acquistare la versione completa sfruttando gli acquisti in-app presenti dentro l’applicazione stessa.

Screen Recorder For KitKat

Schermate dell'applicazione Screen Recorder For KitKat per Android

Per registrazioni ancora più rapide, non più lunghe di 3 minuti, è possibile utilizzare Screen Recorder For KitKat. Questa applicazione è gratis e permette di impostare la definizione del video, il bitrate e, cosa interessante, di ruotare lo schermo del dispositivo mentre si effettua una registrazione. Spesso i programmi che registrano lo schermo su Android bloccano la registrazione se cambia l’orientamento dello schermo, o addirittura vanno in crash, si bloccano senza salvare nulla di quanto registrato. Questa applicazione invece riesce a gestire anche questo aspetto.

SCR Screen Recorder Free

Schermate dell'applicazione SCR Screen Recorder Free per Android

Molto semplice da usare, SCR Screen Recorder Free presenta solo tre pulsanti: il primo per registrare, il secondo per impostare le caratteristiche del video, il terzo per chiudere l’applicazione. Dopo aver toccato il pulsante di registrazione si comincia subito a registrare lo schermo finché non si tocca il pulsante di stop, o non si chiude lo schermo del telefono per un paio di secondi.

Ci sono due controindicazioni, però. La prima, la durata dei video è sempre limitata a 3 minuti. Poco male, spesso bastano. Però il secondo limite è dato dalla presenza del watermark con il nome dell’applicazione stessa: per video professionali, o comunque da utilizzare in alcuni ambiti non è il massimo avere una filigrana, anzi.

Screen Record

Schermate dell'applicazione Screen Record per Android

Applicazione praticamente senza impostazioni: si decide solo durata della registrazione e nome del file finale. Nella versione gratuita si possono registrare al massimo due minuti, 120 secondi. Secondo me sono pochi, ma questa è solo un’opinione personale. Si può comunque acquistare la versione completa dell’applicazione: in questo casi si possono registrare video di, al massimo, 10 minuti.

Shou

Schermate dell'applicazione Shou per Android

Shou è una beta, e non è ancora completa. Però permette di effettuare registrazioni di buona qualità e di personalizzare praticamente ogni aspetto. Di fatto offre tutte le caratteristiche presenti in un programma di registrazione video per PC, ma adattate allo schermo di un dispositivo portatile. Ed è gratuito e non impone particolari vincoli alla durata della registrazione.

L’unica nota da tener presente è che non si può scaricare direttamente da Google Play. Per ottenere l’applicazione bisogna prima registrarsi alla Community Shou su Google Plus. Dopo averlo fatto sarà possibile scaricare la beta dal market Android e utilizzarla senza limitazioni. Lo so che si tratta di un procedimento fastidioso, ma finché l’applicazione non sarà pronta a essere rilasciata nella sua versione finale si deve ricorrere a questo stratagemma. Però ne vale la pena, viste le sue caratteristiche e e le sue potenzialità.

Lascia un commento

Copyright 2009-2017 CreaGratis.com


I contenuti di questo blog, dove non diversamente specificato, sono distribuiti sotto Licenza Creative Commons.

Creagratis non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.

Privacy policy | Blogmap | Contatti
P.IVA 02618720649