2013 10/04

Come Giocare su Android con il Controller della Wii

Giocare su Android con il controller della WiiIl Play Market di Android è zeppo di giochi: arcade, di strategia, di carte, di sport, di intelligenza. Alcuni sono fatti davvero bene, altri no. Tutti hanno però un problema: hanno i comandi a schermo. Perché è un problema? Perché mentre giochiamo parte del gioco viene coperto dalle nostre dita impedendoci di seguire l’azione con la dovuta attenzione e, cosa ancora più importante, rallentandoci i riflessi. Possiamo però risolvere la questione usando un controller esterno, magari quello della Playstation o della Wii.

Cosa ci serve?

Immagine di un controller della Nintendo Wii

Di solito, in queste guide, stiamo molto attenti al prezzo e privilegiamo le soluzioni gratuite. In questo caso, però, può rendersi necessario mettere mano al portafoglio. No, non spenderemo grandi cifre ma, capitemi, il materiale base ha un certo costo.

Ma prima di passare alla lista della spesa c’è una cosa da precisare: al momento possiamo giocare con il controller della Wii solo con alcune delle versioni di Android, precisamente quelle che vanno dalla 2.0 alla 4.1. E la 4.2, la versione più recente di Android? Bé, al momento c’è qualche problema. Anche se, probabilmente, in poco tempo verrà risolto.

Detto questo vediamo cosa ci serve:

I primi due componenti sono obbligatori, non possiamo farne a meno. Il terzo è un controller “vecchio stile”, sul genere del N64. Ci serve per quei giochi che richiedono una mappatura più complessa dei tasti, in pratica per la maggior parte dei titoli più complessi presenti su Android.

Il quarto accessorio serve per agganciare il telefono a un sostengo: in pratica possiamo giocare vedendo bene lo schermo e, sopratutto, senza correre il rischio di distruggere il nostro smartphone facendolo cadere accidentalmente. Va da sé che esistono molti modelli simili a questo, e magari ne utilizzate già uno a casa. Giusto per darvi un’idea di come funziona il tutto date un’occhiata a questo video.

Come Configurare il controller Wii

Schermata delle opzioni di Android

Dopo aver installato l’applicazione Wiimote Controller possiamo configurare Android a riconoscere il Wiimote. Per farlo conviene entrare nelle impostazioni dello smartphone, cercare “Lingua e inserimento” e cercare la sezione WiiControllerIME. Così facendo Android riconosce il Wiimote come strumento di input, e il Wiimote si può collegare rapidamente al nostro smartphone tramite l’applicazione.

Dopo aver sistemato la “parte hardware” passiamo all’applicazione vera e propria. Dopo aver acceso e collegato il Wiimote apriamo l’applicazione Wiimote Controller. L’applicazione è molto semplice, ha solo due pulsanti in alto. Premiamo il primo (Init e connect) e contemporaneamente premiamo il tasto rosso Sync sul Wiimote. In questo modo il Wiimote si collega completamente ad Android. Possiamo verificare la riuscita dell’operazione premendo uno qualsiasi dei pulsanti del Wiimote: sullo schermo vedremo apparire il nome corrispondente.

Ora è il momento di sistemare un paio di cosette nascoste. Sempre con l’applicazione aperta premiamo il tasto menù e scegliamo la voce Preferenze. Nella parte in alto selezioniamo la voce “Switch after disconnect”. Selezioniamo poi la tastiera di default di Android.

Schermata per mappare i tasti del Wiimote

Non ci rimane che configurare il controller per funzionare con i nostri giochi. Per riuscirci dobbiamo mappare i tasti. Possiamo farlo in due modi, a mano noi stessi oppure lasciare il compito al gioco stesso. Per prima cosa diamo un’occhiata alle opzioni (mapping options): come si vede possiamo impostare più mappature diverse in base alle nostre necessità. In questo modo possiamo usare il Wiimote con più applicazioni senza dovere ogni volta riconfigurare tutto. Possiamo inoltre salvare su file le varie configurazioni (save as profile) per poi ricaricarle in un secondo momento (load from profile). Infine c’è sempre la possibilità di ripristinare i valori più comuni (load defaults).

Per impostare manualmente la mappatura del Wiimote dobbiamo accedere a un profilo e abbinare a ogni comando un tasto. Spesso però questo non è necessario: i più comuni emulatori lo fanno già in automatico. E anche i giochi più recenti.

Lascia un commento

Copyright 2009-2017 CreaGratis.com


I contenuti di questo blog, dove non diversamente specificato, sono distribuiti sotto Licenza Creative Commons.

Creagratis non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.

Privacy policy | Blogmap | Contatti
P.IVA 02618720649