2012 25/05

4 Ragioni per Comprare un Tablet Android invece di un iPad

Ragioni per comprare un tablet Android invece che un iPadImpossibile mettere in discussione il successo dell’iPad, il tablet prodotto da Apple che ha aperto un vero e proprio mercato quasi del tutto nuovo; su questo mercato però negli ultimi anni si stanno affacciando i tablet Android sempre più competitivi e dove prima la scelta migliore era solo una e con la mela morsicata, ora di fronte all’acquisto di un tablet è bene valutare ogni possibilità. Avevamo già visto i dieci migliori tablet Android dell’anno scorso, ma in questo articolo vedremo più in generale quattro ragioni che possono spingervi a scegliere una alternativa Android all’iPad; se siete indecisi per l’acquisto di un tablet troverete l’articolo sicuramente interessante.

1. Sistema operativo Android

Iniziamo con la principale differenza nell’esperienza d’uso: il sistema operativo. Per almeno un annetto dopo il lancio del primo iPad non vi era una vera alternativa valida in grado di tenere testa a iOS, ma col tempo Android è stato sviluppato, corretto e perfezionato sotto ogni punto di vista fino ad arrivare attualmente a rappresentare una vera alternativa a iOS senza temere nulla al confronto.

Android 4.0 Ice Cream Sandwich è ormai un sistema davvero collaudato per tablet, in grado di fornire una ottima esperienza d’uso e a differenza di iOS permette alcune funzionalità che possono davvero fare la differenza; un esempio su tutti possono essere i widget che sono davvero una comodità se utilizzati a dovere.

Ma Android offre molto più dei soli widget, come un totale controllo del multitasking, dei processi di sistema e della gestione delle app; siamo quindi di fronte a due sistemi molto differenti: da una parte iOS, pronto all’uso ma con poca libertà effettiva all’utente e Android, quasi completamente aperto, personalizzabile sotto ogni aspetto e che offre un controllo totale all’utente, che è quindi in grado di gestirlo come meglio crede.

Insomma, se da una parte iOS può attirare per il suo parco di applicazioni e la sua semplicità, è altrettanto vero che Android è ormai una valida alternativa che offre per moltissimi aspetti una esperienza d’uso superiore, con un controllo totale del dispositivo, una personalizzazione senza confini e molte funzionalità come widget e altro ancora senza nessun tipo di limitazione.

2. Libertà

Questo è un altro tema scottante che spesso degenera in pesanti flame su tutti i forum del mondo: la libertà offerta da Android contro il controllo di iOS. Android non pone limitazioni: è un sistema open-source, abbiamo un totale controllo di qualsiasi aspetto del sistema, dai processi alle app, dalle impostazioni più avanzate fino al controllo dell’hardware; non possiamo dire lo stesso di iOS, che offre un market di applicazioni chiuso su se stesso dove entrano solo app approvate da Apple ma soprattutto è l’unico market disponibile.

Con Android abbiamo Google Play ma non ci sono limiti ai market disponibili e potremo addirittura installare un’app semplicemente con un file e un installer; la libertà si fa sentire anche quando si torna a parlare di personalizzazione del sistema, aspetto quasi inesistente su iOS mentre sul sistema operativo sviluppato da Google potremo scegliere addirittura il nostro launcher preferito, colori, temi, widget e altro ancora.

Insomma qui il succo del discorso è solo uno: Android non pone o comunque cerca di non porre nessuna limitazioni a qualsiasi aspetto del sistema, iOS fa esattamente il contrario tenendo sotto scacco l’utente.

3. L’ecosistema Apple

Un altro aspetto da non sottovalutare che abbiamo involontariamente già citato precedentemente è l’essere obbligato a partecipare all’ “ecosistema” Apple con l’acquisto di un iPad. Se acquistate un iPad non ci sono alternative all’App Store così come a software di sincronizzazione: entrerete insomma a far parte di quelle meccaniche particolarmente chiuse in cui sarete costretti a utilizzare servizi e funzionalità offerte da Apple.

Questo discorso si ricollega in qualche modo al punto precedente e non è da sottovalutare: qualsiasi applicazione su iPad per essere chiari, almeno procedendo per vie “legali”, proviene esclusivamente dall’App Store, un sistema dove Apple ha già deciso se un’app vada bene o meno per il suo ecosistema; applicazioni che offrono alternative ai sistemi o funzionalità esclusive Apple non entrano nemmeno nell’App Store.

Il marketing Apple poi, studiato davvero nei minimi dettagli, vi invoglierà o vi farà sentire il bisogno di altri prodotti Apple, bisogni poi magari in realtà inesistenti; insomma Apple, ma come qualunque altra azienda, è mossa dai soli guadagni ma con le limitazioni imposte da iOS e dal suo iPad ha un potere decisamente più incisivo sugli utenti.

4. Prezzo

Infine come ultimo punto, spesso il più trascinante di tutti, parliamo del prezzo. L’iPad offerto da Apple dobbiamo comunque dire non è il più caro tablet che possiamo trovare ma di certo non ha un prezzo invitante e alla portati di tutti; in ambienti aziendali dove magari i soldi non sono un grosso problema potrebbe non valere questo discorso, ma per la maggior parte delle esigenze di un utente che acquista un tablet, con circa metà del prezzo di un iPad nuovo si trovano ottime alternative che rispondono perfettamente alle esigenze dell’utente medio.

Navigazione web, mail, qualche gioco e funzionalità da ufficio possiamo trovarle e anche di una certa qualità in tablet intorno ai 200€, un prezzo sicuramente accessibile a molti e che sicuramente invoglia di più all’acquisto; quando i costi si dimezzano in questo modo magari non troveremo esattamente sempre la stessa qualità ma possiamo trovare un’alta qualità anche in quella fascia di prezzo.

La realtà è che spesso molti utenti si dimenticano delle proprie esigenze, accecati dal marketing Apple indiscutibilmente molto trascinante; bisogna sempre chiedersi a cosa ci serve un tablet e rimanere obbiettivi, dare uno sguardo ai tantissimi tablet Android sulla fascia dei 200/300€. Probabilmente troverete una ottima alternativa e anche di una certa qualità spendendo molto meno. La qualità indubbiamente si paga, ma la maggior parte delle esigenze degli utenti potranno essere soddisfatte con circa la metà del costo di un iPad e rimanendo su una alta qualità; valutate attentamente l’immenso parco di tablet Android.

Un Commento

Lascia un commento

Copyright 2009-2017 CREAGRATIS.COM


I contenuti di questo blog, dove non diversamente specificato, sono distribuiti sotto Licenza Creative Commons.

Creagratis non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.

Privacy policy | Blogmap | Contatti
P.IVA 02618720649