2012 24/09

Correggere Foto Sfocate con un Software per Windows e Mac

Link sponsorizzati

Correggere foto sfocate con un software per Windows e MacAnche se non siamo esperti fotografi abbiamo visto come sia facile correggere successivamente uno scatto fotografico, come ad esempio eliminare occhi rossi, riflessi e sbiancare denti; un elemento però che è ancora di forte disturbo in molte fotografie e difficile anche solo da migliorare è l’effetto sfocato meglio noto come effetto “blur”, che rende parti di uno scatto fotografico sfocate per un soggetto in movimento o per via della stessa macchina fotografica non perfettamente ferma al momento della cattura. Per fortuna è emerso un interessante software in grado di correggere in maniera molto evidente questo effetto: nelle prossime righe lo analizzeremo e vedremo di cosa è capace.

Requisiti, download e licenza

Procediamo con ordine: il software in questione si chiama “Blurity!” ed è scaricabile dalla sezione download del sito ufficiale; l’applicativo è disponibile sia per Windows che per Mac OS X. Su sistemi Windows avremo bisogno di Windows XP o successivo, 2 GB di RAM e 300 MB di spazio libero mentre su Mac dovremo avere Mac OS X 10.6.8 o successivo, 2 GB di RAM, stesso spazio libero ma anche un processore 64 bit compatibile.

La licenza del software è particolare: di per sé il software è gratuito e utilizzabile senza limiti ma ogni fotografia avrà un watermark ovvero una scritta in trasparenza che recita “UNREGISTERED” finché non registreremo il software ovvero finché non lo acquisteremo; in questi giorni l’app è in offerta a 39$ invece dei normali 49$, ma vediamo insieme nelle prossime righe di cosa è capace il software prima di valutarne l’acquisto.

Link sponsorizzati


Funzionamento e risultati

L’applicativo offre due modalità d’uso chiamate “Basic” e “Advanced” che si differenziano sostanzialmente per i parametri che potremo andare a settare manualmente; in entrambe le modalità comunque il funzionamento è sempre lo stesso: cerchiamo e carichiamo una fotografia, selezioniamo l’area da migliorare (quella con la sfocatura più intensa) e attendiamo che la procedura analizzi e migliori la fotografia.

Immagine del software Blurity!

L’utilizzo dell’applicativo quindi è davvero semplice e alla portata di tutti ma non tutte le fotografie potranno essere migliorate in maniera netta: tutto dipenderà dall’ampiezza e dall’intensità della sfocatura, per cui avremo sì in linea generale ottimi risultati ma non potremo aspettarci dei veri miracoli per alcune fotografie.

Nonostante questa premessa che potrebbe smorzare un po’ gli animi vi assicuriamo che il software è in grado di mettere nuovamente a fuoco sezioni di fotografia anche molto sfocate come in questi due esempi:

Immagine di confronto tra prima e dopo la sfocatura

Se siamo ancora curiosi della resa è possibile come vi abbiamo anticipato scaricare il software e provarlo infinite volte senza limitazioni se non per il watermark che sarà presente in ogni fotografia; salvo fotografie molto mosse o in pessime condizioni di luce Blurity! sarà sicuramente in grado di stupirci. Il costo del software è da valutare ma in generale è piuttosto accessibile anche se Blurity! sarà in grado solamente di migliorare foto sfocate, non offrendo altre opzioni di editing; una funzionalità simile era stata promessa nel pacchetto Adobe CS6 ma la funzionalità è ancora in fase di sperimentazione: per ora l’unica soluzione davvero efficace contro l’effetto blur è Blurity!.

Link sponsorizzati


Se l'articolo ti è stato utile puoi ringraziarci cliccando su "Mi piace":



Ti saremo grati se deciderai di condividere l'articolo con i tuoi amici:

Condividi

Lascia un Commento

Copyright 2009-2013 CreaGratis


I contenuti di questo blog, dove non diversamente specificato, sono distribuiti sotto Licenza Creative Commons.

Creagratis non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.

Privacy policy | Contatti
P.IVA 02618720649