2010 24/12

Fiabe, Favole e Racconti di Natale per Bambini

Fiabe e Racconti di NataleEbbene, abbiamo parlato di disegni da colorare, biglietti d’auguri da creare, suonerie natalizie per i cellulari; non manca qualcosa? Bravissimi: le favole, le fiabe, i racconti. O, per dirla con un pizzico di immaginazione, la magia del Natale trasmessa ai nostri cucciolotti, ai nostri bambini. Perché a tutti piace, indifferentemente dall’età, stare seduti accanto al camino ed ascoltare una bella, vecchia storia. E, sopratutto, ci piace restare ammaliati dalle parole sospese, aleggianti nel calore familiare.

Ma, altrettanto importante è l’originalità della storia: ma cosa fare se la fantasia ci viene a mancare? Nessuna paura: ho appena finito di sognare con alcune favole, e ve le voglio raccontare. Riusatele pure, secondo i vostri bisogni e necessità.

C’era una volta, in un reame lontano…

Favole da raccontare a Natale

Ho pensato molto a cosa dirvi, alla fine ho deciso di suggerirvi alcune favole e non, com’era la mia prima idea, un semplice elenco di siti. Perché? Perché alcuni siti raggruppano favole e fiabe senza criterio, e non me la sento di consigliare racconti di Natale per bambini che giudico di scarsa qualità. Non so, forse sbaglio, ma ho sempre considerato importante dare la giusta importanza alle storie e ai miti che tramandiamo ai nostri piccoli… Ma, blocchiamo ogni altra considerazione filosofica e filologica e immergiamoci nei sogni.

Da dove partire? Concedetemelo, il primo posto lo dono ad uno dei miei autori preferiti, Italo Calvino. La sua scrittura onirica, il suo modo delicato e la sua fantasia ci donano una piccola chicca, una fiaba moderna dal sapore antico mentre ci narra dei Figli di Babbo Natale.

Ma siamo partiti da tempi vicini ai nostri: adoro Calvino ma uno dei maestri indiscussi del narrare è Hans Christian Andersen. Non so quale sia la sua favola più rappresentativa, sono troppi i sogni che mi hanno accompagnato dopo la lettura delle sue parole. Ma, per Natale, la scelta è obbligata, quasi: mentre le città sono immerse in luci, suoni e feste, una Piccola Fiammiferaia, dolce e amara nel contempo, mestamente ci rammenta che il mondo non sempre è quell’incanto dorato che sogniamo.

Ok, basta tristezza: torniamo ad un tema favolistico più allegro e più consono alla festa della luce. Esistono i fumetti: inutile storcere il naso, le fiabe se unite a delle immagini vivaci e gioiose sono una delizia per i più piccini. Come, quindi, non consigliare i racconti animati di Ufotto Leprotto? Certo, niente in confronto ai primi due autori ma sono pronto a scommettere che i più piccini saranno deliziati dall’Albero di Babbo Natale, interessati dall’incontro tra Gesù e Babbo Natale e incuriositi dalla vera storia di Baobabbo Natale.

Ma così il Natale cosa rappresenta la favola, la fiaba, il racconto? Non sono domande semplici, non sono domande banali. E, forse, ognuno di noi ha una sua idea e una sua rappresentazione di questo momento magico. Prima di lasciarvi voglio consigliarvi un’ultima fiaba, moderna. Mi ha colpito molto, mi ha riportato indietro a quando cominciavo a lasciare il nido, caldo e affettuoso, della famiglia e mi involavo per la mia strada: Pietro Marmo ci dona una piccola perla su Babbo Natale e, sopratutto, sul senso profondo del crescere e del divenire adulti.

Un Commento

Lascia un commento

Copyright 2009-2017 CREAGRATIS.COM


I contenuti di questo blog, dove non diversamente specificato, sono distribuiti sotto Licenza Creative Commons.

Creagratis non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.

Privacy policy | Blogmap | Contatti
P.IVA 02618720649