2012 16/03

I Migliori 5 Antivirus Gratis del 2012

Link sponsorizzati

Migliori antivirus gratis del 2012Ogni tanto occorre fare un punto sulla situazione. E, con una certa regolarità, in queste pagine abbiamo parlato di antivirus. Ammetto di mettere un po’ di egoismo in questi articoli: mi sono utili per tenermi aggiornato e per proteggere i miei computer, quello di casa e quello che utilizzo per lavoro. Va da sé, dati i tempi grami in cui viviamo, la mia preferenza verso antivirus gratuiti. O, meglio, non vedo la necessità di pagare quando lo stesso servizio viene offerto gratis (e legalmente). Lasciando però da parte i miei gusti vediamo un po’ quali sono, al momento, i migliori antivirus gratis di questo 2012.

1. AVG Free

Immagine dell'antivirus AVG Free

Non è un caso il mio mettere l’accento sul PC di lavoro. Spesso si pensa se è gratis vale poco, o comunque non serve per usi professionali. Forse questo discorso vale per alcuni prodotti, in alcuni settori, ma i programmi antivirus dimostrano il contrario. Noi possiamo utilizzare benissimo questi software anche in ufficio, e in azienda, ottenendo un’ottima protezione per i nostri computer. Detto questo passiamo agli antivirus veri e propri.

AVG Free è il principale antivirus gratuito, tanto da essere considerato come il software antivirus più scaricato a livello mondiale. Non è il mio preferito, io utilizzo Avast, ma a questo livello pesano le abitudini individuali. AVG offre un programma di protezione completo al nostro computer, con tanto di strumenti per combattere malware, spyware e altri generi di minaccia online.

Dicevo del primato di AVG, l’essere l’antivirus con più donwload al mondo: sono più di 100 milioni gli utenti, sia business che “domestici” (odio questo termine, ma pare sia quello ufficiale, e mi adeguo). E 100 milioni di persone che si fidano non sono poche. Anche se bisogna ammettere il peso della facilità d’installazione del programma in Windows 7, Windows Vista e Windows XP. Allo stesso modo è importantissima la garanzia di ricevere quotidianamente gli aggiornamenti automatici delle definizioni dei virus. Che poi è un modo complicato di dire: abbiamo praticamente in tempo reale gli strumenti per difenderci anche dai virus più recenti e più agguerriti.

2. Avast Free

Immagine dell'antivirus Avast Free

E’ il momento dell’Antivirus che consiglio sempre. Inutile girarci attorno: utilizzo Avast da anni e non mi ha mai deluso. O, meglio, l’unico problema è saltato fuori recentemente, quando i suoi sviluppatori hanno reso praticamente impossibile aggiornare le definizioni dei virus su un computer non connesso in Internet. Fino a qualche mese fa poteva essere scaricato quotidianamente un’aggiornamento ma ora non più: l’unico modo per ottenerlo è collegarsi alla rete.

Aspettate, non voglio essere frainteso: Avast aggiorna almeno due volte al giorno il proprio “dizionario interno” permettendoci di avere una delle protezioni migliori in circolazione. E’ per questo che lo utilizzo, tutto qui.

Due sono i punti di forza di Avast, oltre alla frequenza di aggiornamento di cui ho appena detto. Il primo è legato alla posta elettronica: il controllo delle mail, e della navigazione internet, avviene in tempo reale bloccando sul nascere qualsiasi infezione o tentativo d’intrusione. Ottima cosa per chi è sempre connesso alla rete.

Link sponsorizzati


Il secondo aspetto è legato alla mobilità. O, meglio, al mondo degli smartphone. Ultimamente i cellulari sono diventati dei veri e propri computer in miniatura. E come ogni computer anche loro possono essere preda di attacchi hacker o di infezioni virulente. Avast oltre alla suite per PC fisso permette di scaricare direttamente sul proprio cellulare Android una versione studiata appositamente per i nostri device portatili. Il che significa protezione dallo spam, da chiamate indesiderate, phishing e così via.

3. Avira Free

Immagine dell'antivirus Avira Free

L’antivirus con l’ombrello. Devo ammettere di essere sempre stato colpito dal logo di questo programma: là dove altri scelgono come proprio simbolo scudi e mura Avira ha deciso di puntare su un oggetto comune, l’ombrello per l’appunto. Il che è abbastanza significativo per un antivirus in grado di trasformare la propria leggerezza in un cavallo di battaglia. Penso sia un software adatto alle esigenze della maggior parte degli utenti, da chi necessita solamente di una protezione per il computer di casa fino a chi gestisce delle (piccole) reti aziendali. Con in aggiunta una piccola chicca: oltre alle versioni gratuite per Windows ne esiste anche una per Linux. E non guardatemi come se stessi dicendo un’eresia: anche Linux ha bisogno di antivirus. E se è vero che pochi malware possono nuocere a Ubuntu e affini è altrettanto reale la possibilità di utilizzare Linux per ripulire dischi infetti. Con un duplice vantaggio: stroncare un’infezione rapidamente e non rischiare, nel contempo, di essere infettati a propria volta.

4. MSE Free Anti-virus

Immagine dell'antivirus MSE Free Anti-virus

Non so nemmeno se considerare questo programma un antivirus a sé stante. Di fatto è il software di protezione incorporato in Windows, e se non sbaglio viene praticamente installato di default in ogni nuovo computer. Il che pone un dilemma niente male: ci possiamo accontentare della protezione fornita da MSE Free Anti Virus o dobbiamo ricorrere ad altri strumenti?

Ok, la domanda è retorica: tutto questo articolo gioca sulla necessità di utilizzare un antivirus aggiornato, leggero e preciso. Da integrare a MSE Free Anti Virus, per l’appunto. Io, se mi posso permettere, vi consiglio di utilizzare MSE in combinata con Avast. MSE fornisce la prima linea di protezione, eliminando malware specifici per Windows e aggiornando man mano il sistema risolvendo particolari punti di debolezza complessivi di Windows. Avast (o chi per lui) contemporaneamente ci tutela nella navigazione e negli aspetti multimediali.

Perché non ho messo MSE Free Anti Virus al primo posto? Perché a differenza di Avast, Avira e AVG io non userei MSE da solo. Capiamoci, è un buon antivirus ma non gli lascerei il monopolio della sicurezza del mio PC. Forse è ancora un pregiudizio ma non è passato molto tempo da quando Microsoft pasticciava allegramente. Oggi le cose sono diverse ma un po’ di precauzione non guasta, sopratutto quando parliamo di sicurezza.

5. Comodo

Immagine dell'antivirus Comodo

Infine ecco il quinto antivirus gratuito della nostra lista: Comodo. Anche se offre alcune opzioni interessanti (prima fra tutte l’assistenza garantita 24 ore su 24) io consiglio un uso moderato di questo programma. In che senso? Be’, utilizzatelo per scansionare periodicamente il vostro computer alla ricerca di Malware ma non affidatevi troppo alla protezione in tempo reale: sarò stato sfortunato io o forse è proprio un suo problema ma non sempre riesce a bloccare i siti infetti e le mail fraudolente. Però per riparare ai danni causati da un malware è più che adatto.

Link sponsorizzati


Se l'articolo ti è stato utile puoi ringraziarci cliccando su "Mi piace":



Ti saremo grati se deciderai di condividere l'articolo con i tuoi amici:

Condividi

2 Commenti

Lascia un Commento

Copyright 2009-2014 CreaGratis


I contenuti di questo blog, dove non diversamente specificato, sono distribuiti sotto Licenza Creative Commons.

Creagratis non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.

Privacy policy | Contatti
P.IVA 02618720649