I Migliori 10 Motori di Ricerca per Bambini

di Samuele

I migliori motori di ricerca per bambiniIl mondo è un luogo meraviglioso, ma con alcune zone d’ombra. Lo stesso vale per la grande rete, il mare magnum di Internet: possiamo trovare informazioni, storie, musica, libri, serie tv, film e mille altre cose. Ma, a volte, tra le pieghe delle opportunità si annidano dei lupi pronti ad azzannare. Lupi pericolosi per i grandi e a maggior ragione per i più piccini. E proprio a loro, ai nostri bimbi, voglio dedicare questo articolo: parleremo dei migliori motori di ricerca per bambini, motori in cui poter navigare tranquilli senza apprensioni e timori. Cominciamo senza indugio con il primo della lista.

1. Google Safe Search for Kids

Immagine del motore di ricerca Google Safe Search for Kids

E il primo non può che essere made in Google. Il motore di ricerca più utilizzato in Italia dedica una sua sezione alla navigazione sicura per bambini. E lo fa con il consueto stile minimalista, senza fronzoli e con un’ampia pagina luminosa.

Onestamente non so se è un vantaggio, oppure una pecca. Da un lato utilizzare Google come motore di ricerca è facilissimo, anche per un bambino. D’altro canto non c’è spazio per l’immaginazione e la fantasia. Non dico di riempire la pagina di immaginette stupide ma un po’ di colore non guasterebbe. E di sicuro non dispiacerebbe ai nostri bambini. Anche contando la frequenza con cui viene aggiornato il doodle di Google nella pagina “per adulti” del motore di ricerca mi stupisce questa mancanza di fantasia da parte della grande G.

2. Yahoo! Kids

Immagine del motore di ricerca Yahoo! Kids

Di tutt’altro aspetto la home page di Yahoo! Kids: colori brillanti, immagini rotondeggianti e, sopratutto, un ottimo filtro di difesa dai contenuti pericolosi. Non è un motore di ricerca perfetto e lo si vede dal numero di risultati che pesca dalla rete. Ma un bambino può trovare tutto quello di cui ha bisogno, dai cartoni animati ai film passando per le serie tv e i fumetti. Anche la sezione “scolastica” è ben strutturata e può rivelarsi un valido aiuto nelle ricerche e nello studio.

C’è solamente una cosa di cui mi rammarico: la mancanza di una sezione dedicata ai libri. Non sarebbe affatto male abituare i nostri cuccioli a leggere (su carta o su e-ink) e a considerare la ricerca “tradizionale” una cosa importante. Magari è meno divertente del seguire link ipertestuali ma nel loro futuro si rivelerà altrettanto fondamentale.

3. Ask Kids

Immagine del motore di ricerca Ask Kids

Anche se, effettivamente, la mancanza di una “sezione libri” è comune a molti motori di ricerca per bambini. Ask Kids punta su un aspetto più sobrio ma nel contempo particolare: ricrea sullo schermo del computer un quaderno di scuola. Sì, l’immagine che ci aggiunge vuol essere divertente ma personalmente preferisco la grafica di Yahoo! Kids. Resta un fatto: mediamente un bambino ci si ritrova e riesce a navigare abbastanza agevolmente, e in autonomia, nelle varie sezioni di questo motore di ricerca.

L’aspetto più interessante, a mio avviso, del motore è la sezione Answer. Si tratta, nella sostanza, di un gigantesco forum in cui chiedere aiuto e ottenere risposte sugli argomenti più disparati, dai compiti per casa al giardinaggio passando per i propri hobby. Sicuramente è sempre meglio chiedere aiuto a qualcuno di reale ma queste pagine sono curate bene, e controllate attentamente per evitare pericolo (e incontri spiacevoli) ai nostri piccoli.

4. SquirrelNet Safe Search for Kids

Immagine del motore di ricerca SquirrelNet Safe Search for Kids

Lasciando da parte, per il momento, i grandi motori di ricerca e passiamo ai più piccoli. Anche se la distinzione diviene difficile. SquirrelNet Safe Search for Kids, ad esempio, si appoggia a Google, e utilizza i come base i risultati della grande G. Cosa alquanto vantaggiosa: i risultati ottenuti sono ottimi e difficilmente ci deluderanno.

Se ricordate il primo motore di ricerca per bambini di questo articolo è proprio quello di Google. La versione su cui lavora Squirrel risolve i problemi cui accennavo sopra (poca fantasia e grafica pessima) e nel contempo ne crea uno nuovo. Quale? Bé, permette di personalizzare i risultati delle ricerche in base alle diverse fasce d’età, e a quello che si è cercato precedentemente. Da un lato si tratta di un’ottima cosa: il nostro bambino troverà sempre più rapidamente quello che sta cercando. E se è figlio unico non c’è nessun genere di controindicazione. Il problema nasce quando abbiamo due o più bambini, e tutti quanti utilizzano lo stesso computer: alla fine il motore non riuscirà a filtrare adeguatamente le ricerche e potremo ottenere dei risultati inadeguati per i più piccoli. Risultati che magari vanno bene per un dodicenne o tredicenne ma per un seienne no.

5. KidRex

Immagine del motore di ricerca KidRex

Sempre restando nel mondo dei motori di ricerca per bambini derivati da Google merita una menzione KidRex. E per ben due ragioni. Innanzi tutto la grafica è la migliore, e quella più simpatica. L’home page è stata disegnata da un bambino e rappresenta un “famelico” Tirannosauro Rex. Anche i font non sono niente male, e ricalcano sempre la calligrafia dei nostri bimbi. Nell’insieme il risultato è carino, e ben realizzato.

Ma non è l’unico motivo per cui vi consiglio questo motore di ricerca per bambini. La ragione principale è legata ai filtri nei risultati: sono praticamente insuperabili. Mentre per i primi quattro è possibile, in un modo o nell’altro, con molta difficoltà, incappare in siti non sempre idonei con KidRex siamo al sicuro. Anzi, se proviamo a cercare una qualche parola inserita nella black list, o non esistono siti completamente sicuri nella nostra ricerca, otterremo un messaggio simpatico: “Oooops! Prova di nuovo“. Inutile provare a fare i furbi, non si riesce a superare il filtro.

Oddio, volendo la sicurezza di questo motore di ricerca è forse di livello troppo alto, e a volte è difficile rintracciare siti per alcuni argomenti. Non mi lamento, per carità: per i bambini più piccoli va più che bene. Però dobbiamo stare attenti con i nostri figli più grandicelli, e decidere attentamente quando smettere di obbligarli ad utilizzare un motore di ricerca di questo tipo. Ma alla fine la questione è generale e riguarda un aspetto fondamentale nella crescita di ognuno: il momento di volare via dal nido sia pure in maniera virtuale.

Per concludere l’articolo vi lascio i link ad altri 5 motori di ricerca per bambini, tutti sicuri e ben realizzati. Anche se, a mio parere, non sempre al livello di questi 5 che abbiamo appena recensito.

6. Dib Dab Doo and Dilly Too

Immagine del motore di ricerca Dib Dab Doo and Dilly Too

7. Aga Kids

Immagine del motore di ricerca Aga Kids

8. KidsClick

Immagine del motore di ricerca KidsClick

9. Quintura for Kids

Immagine del motore di ricerca Quintura for Kids

10. Boolify

Immagine del motore di ricerca Boolify

4 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *