2015 23/01

I Migliori 9 Smartphone in Uscita nel 2015

Premetto subito una cosa: avessi scritto questo articolo una settimana fa avrei parlato del Google Project Ara come del gadget hi-tech più atteso per il 2015. Adesso no, e per la prima volta il dispositivo da attendere è targato Microsoft, e si chiama HoloLens: occhiali olografici che paiono usciti direttamente da un film di fantascienza. Quindi, se volete cambiare il telefono solo per provare l’ebbrezza del progresso tecnologico allora forse conviene aspettare ottobre 2015. Però se invece vi interessa “semplicemente” avere un ottimo smartphone da usare nella vita di tutti i giorni, allora ci si può orientare verso una rosa di prodotti all’avanguardia, potenti e con degli ottimi schermi. Vediamo quali.

HTC One M9 Hima

Immagine dello smartphone HTC One M9 Hima

Tra tutti i telefoni presenti in questa lista, l’HTC One M9 Hima è forse quello di cui conosciamo più dettagli. Anche perché è atteso per il 1° di Marzo 2015, e oramai i rumors sono quasi certezze. Sarà un HTC di metallo, probabilmente con scocca in alluminio e con un design volto a valorizzare gli altoparlanti BoomSound frontali. Avrà un processore Qualcomm Snapdragon 810 e utilizzerà 3GB di RAM. Tutta questa potenza di calcolo però dovrebbe non pesare troppo sulla batteria: lo schermo da 5 pollici con risoluzione 1920×1080 Full HD consuma meno rispetto a quelli più grandi e con una risoluzione maggiore. Le fotocamere saranno da 4 megapixel UltraPixel (quella frontale) e da 20 megapixel (quella posteriore). Il sistema operativo è Android 5 Lollipop.

Sony Xperia Z4

Immagine dello smartphone Sony Xperia Z4

Sempre al Mobile World Congress 2015 di Marzo è prevista la presentazione del Sony Xperia Z4. Non importa che il Z3 sia uscito da molto poco, Sony punta a restare avanti con uno smartphone tra i migliori. Gli altoparlanti verranno spostati avanti, e la risoluzione del display sarà Quad HD. Il processore sarà, si dice, uno Snapdragon 805. Da un lato sarebbe auspicabile un ripensamento, anche perché il processore migliore è l’810; dall’altro, però, Sony è sempre stata in grado di utilizzare bene e pienamente i processori nei telefoni, quindi magari il risparmio sul processore si tradurrà in un dispositivo performante a un prezzo concorrenziale. Le fotocamere saranno da 7 e 20 megapixel, e il sistema operativo dovrebbe essere il nuovo Android 5.0 Lollipop.

Samsung Galaxy S6

Immagine di anteprima dello smartphone Samsung Galaxy S6

Più dubbio è la presentazione del Samsung Galaxy S6 al MWC di Marzo 2015. Anche perché il Samsung Galaxy S5 non ha avuto il successo sperato e la casa coreana dovrà valutare attentamente la prossima mossa. In discussione c’è la possibilità che l’S6 abbia un corpo metallico. Ma la serie A (Alpha) di Samsung è già caratterizzata da questo, e non è detto che la Samsung voglia mischiare le due linee. In dubbio anche la risoluzione del display, da circa 5-5.2 pollici: difficile sia Quad HD anche se arrivare a 2560×1440 pixel permetterebbe di competere con LG più facilmente sul lato marketing. Il processore sarà prodotto internamente e saranno Exynos, ma in Europa, e in Italia, dovrebbe arrivare una variante con SnapDragon 810. Lettore di impronte digitali, sensore della frequenza cardiaca e stabilizzatore ottico della fotocamera sono dati per certi.

Sony Xperia Z4 Compact e Ultra

Immagine sul Sony Xperia Z4 Compact e Ultra

Altri due modelli Xperia Z4 sono attesi nel 2015. Non è certo siano presentati assieme al MWC 2015, ma dovrebbero arrivare comunque a stretto giro di posta. Sony Xperia Z4 Compact avrà un display da 4.7 pollici con risoluzione di 1080p. 3GB di RAM, una fotocamera da 20.7 megapixel e 32GB di memoria interna. La batteria dovrebbe essere di 3000mAh con ricarica wireless.

Il Sony Xperia Z4 Ultra avrà invece un display da 6.44 pollici con risoluzione QHD. La fotocamera sarà da “soli” 16 megapixel ma la batteria sarà da 4000 mAh. La risoluzione QHD e lo schermo grande permetteranno a Sony di abbinare uno stilo personalizzato. C’è da capire che modifiche verranno fatte sul lato software.

LG G4

Immagine sullo smartphone LG G4

Prima dell’estate è inutile aspettare il nuovo LG G4, ma se non si ha fretta non dovrebbe essere un problema. Anche perché utilizzerà un chin Snapdragon 810 a 64-bit unito a 4 GB di RAM con supporto alle reti Cat 6 4G. Lo schermo dovrebbe essere di circa 5.7 pollici con risoluzione UHD, o comunque almeno 2K. Fotocamera e durata della batteria sicuramente saranno migliorati rispetto agli attuali LG, ma è ancora presto per capire come.

Asus ZenFone 2

Immagine dello smartphone Asus ZenFone 2

Di Asus tendo a fidarmi abbastanza, anche se poi alla prova dei fatti è da anni che non compro un suo dispositivo. Però questo Asus Zenfone 2 è da prendere seriamente in considerazione, anche solo perché è stato presentato ufficialmente al CES 2015, cioè una manciata di giorni fa. Il processore è Intel, per la precisione l’Intel Atom Z3580. Assieme vengono abbinati 4GB di RAM: il risultato è uno smartphone potente e all’avanguardia. Il display da 5.5 pollici ha una risoluzione di 1920×1080 pixel. La fotocamera da 13 megapixel è stata presentata come eccezionale da Asus stessa, sopratutto in condizioni di scarsa luminosità: vedremo se è vero quando proveremo questo smartphone.

Asus ZenFone Zoom

Immagine dello smartphone Asus ZenFone Zoom

Se la seconda generazione di Asus Zenfone era tutto sommato attesa, l’Asus ZenFone Zoom è invece una piacevole novità. Anche perché pare un buon compromesso tra la componente smarpthone e quella fotografica. Lo zoom ottico è da 3x, e questo permette di mantenere lo smartphone tutto sommato sottile e non ingombrante. La messa a fuoco userà un laser, e il sensore sarà di 13 megapixel. Vedremo, alla prova pratica, se questo smartphone fotografico con display da 5.5 pollici sarà in grado di ritagliarsi un suo spazio.

LG G Flex 2

Immagine dello smartphone LG G Flex 2

Il primo LG G Flex aveva molti problemi. LG se n’è accorta e con questo secondo tentativo, LG G Flex 2, fa un sensibile passo in avanti. E comincia con il rivedere le dimensioni del display, rimpicciolendolo a 5.5 pollici: adesso è davvero maneggevole e più facile da usare. Inoltre non tocca la risoluzione, resta uno schermo Full HD, ma su queste dimensioni è comunque un’ottima scelta. Il processore è un Qualcomm Snapdragon 810 con 2GB di RAM e architettura a 64 bit. La batteria da 3000mAh e Android 5.0 Lollipod dovrebbero garantire una giornata di utilizzo senza preoccupazioni.

Microsoft Lumia 1020 replacement/RM-1052

Immagine dello smartphone Microsoft Lumia 1020 replacement/RM-1052

Premessa: non è nemmeno detto che la foto qui sopra rappresenti un telefono reale. Però di certo Microsoft dovrà tirare fuori dal cilindro un ottimo modello, anche per tirare la volata alla nuova versione del suo sistema operativo, Windows 10. Che possano essere le HoloLens in ambito domestico e aziendale, ok. Ma nel lato smartphone occorre un degno sostituto del Nokia Lumia 1020. Probabilmente userà Windows 10, e avrà un comparto fotografico PureView di nuova generazione. Vedremo, ma i motivi per essere fiduciosi nell’annuncio di un nuovo smartphone Microsoft al Mobile World Congress del 2015.

Google Project Ara

Immagine dello smartphone Google Project Ara

Infine il Project Ara, creato da Motorola sotto il patrocinio di Google, e ora competenza diretta di Google dopo la vendita di Motorola a Lenovo. Non è esattamente uno smartphone ma un qualcosa di più semplice e più evoluto. Si tratta di uno scheletro che permette di modificare e personalizzare ogni singolo componente del telefono. Si può decidere che tipo di fotocamera installare, quanta memoria, che precessore, se avere o meno il modulo NFC, e così via. La cosa eccitante di tutto questo è la possibilità di creare il proprio telefono ideale spendendo meno. Molto dipenderà da quante aziende produrranno e metteranno in vendita i singoli moduli, ma sulla carta il Google Project Ara promette di rivoluzionare il mondo degli smartphone in maniera simile a quanto fatto con Android qualche anno fa.

Lascia un commento

Copyright 2009-2017 CreaGratis.com


I contenuti di questo blog, dove non diversamente specificato, sono distribuiti sotto Licenza Creative Commons.

Creagratis non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.

Privacy policy | Blogmap | Contatti
P.IVA 02618720649