I Migliori Tablet Economici da 10 Pollici del 2013

di Samuele

I migliori tablet economici da 10 pollici del 2013Vivere nel secondo decennio degli anni 2000 è una situazione alquanto bizzarra. Da un lato siamo sempre connessi gli uni agli altri, usiamo gli smartphone e i PC per comunicare, per giocare, per leggere e per lavorare. Dall’altro la crisi mondiale, giunta – forse – alle sue fasi terminali ci spinge a tirare la cinghia e a puntare su gadget, dispositivi e strumenti il più possibile economici. Per fortuna il mercato dell’elettronica è abbastanza dinamico e ci lascia una buona scelta. Anzi, a voler essere del tutto sinceri, su alcuni settori, come quello dei tablet, probabilmente la fascia bassa, quella economica, è la migliore. Perché? Perché propone tablet eleganti ma comunque resistenti e, anche, tutto sommato abbastanza potenti. Ma vediamo qualche esempio.

I primi tre tablet

Immagine generica sui primi tre tablet

Questi primi tre tablet da tenere d’occhio, e da sfruttare magari come regalo di Natale: per noi stessi o anche per qualche amico, tanto costano poco e sono di sicuro effetto.

Il primo, l’Asus Memo Pad è prodotto dalla nota casa coreana. Nota, perché produce componenti hardware di buon pregio, anche se non proprio economici. Nota anche, ed è quello che più interessa a noi, per la sua capacità di produrre dei dispositivi più che discreti a prezzi assolutamente concorrenziali. E’ stato così per la linea eeePC, ed è così per i tablet che produce ora. Non sempre sono device potentissimi, o con componenti di altissimo livello. Però l’equilibrio tra i vari pezzi garantisce una buona autonomia, prestazioni adeguate sia per i giochi che per i film e, sopratutto, un prezzo davvero interessante, sotto i 250-300 euro.

Il secondo e il terzo sono prodotti da Archos, azienda francese ancora poco conosciuta in Italia. Oddio, in realtà è poco conosciuta al grande pubblico, perché chiunque si interessi ai tablet sa che i suoi primi prodotti risalgono ad anni fa. E se i suoi primi tablet non erano granché (lo ammetto, ne avevo comprato uno attirato sopratutto da un prezzo davvero basso: sono stati praticamente dei soldi buttati) quelli in produzione e in commercio adesso sono di bel altro livello: potenti, resistenti, un buon schermo e una batteria abbastanza capiente. Ecco, magari non sono proprio bellissimi da vedere, a me non piace il loro stile. Però sono ben fatti, e hanno un prezzo davvero vantaggioso, sopratutto se li compriamo direttamente dal sito della Archos.

Asus Memo Pad FHD 10

Immagine del tablet Asus Memo Pad FHD 10

Archos 101 XS 2

Immagine del tablet Archos 101 XS 2

Archos 101 Platinum

Immagine del tablet Archos 101 Platinum

I “vecchi ma buoni”

Immagine generica sui vecchi tablet

Se i due Archos e il Memo Pad sono modelli nuovi, recenti questo non vuol dire che i tablet di qualche mese fa siano assolutamente da scartare a priori. In fin dei conti, di solito, i tablet dell’ultimo anno vanno bene per tutte le esigenze. E ce ne sono due, in particolare.

Il primo, tanto per cambiare, è un Asus, serie eeePad. Il nome è abbastanza esplicativo, fa parte di quei tablet pensati per essere anello di congiunzione tra tablet e netbook. E, infatti, questo tablet può essere usato in abbinamento a una tastiera diventando, in pratica, un piccolo PC portatile con Android. Ecco, Android può essere un problema se dobbiamo fare qualche lavoro particolare. Ma se ci interessa spendere poco e poter navigare bene, scrivere, giocare, vedere video e ascoltare musica è più che sufficiente.

Il secondo è il Kindle Fire HD. Sì, è vero, non è di 10 pollici, è di 7. Però in questi giorni viene venduto a meno di 100 euro, ed è un’ottima occasione per chi cerca un tablet con cui navigare, leggere e giocare. Sì, lo schermo è buono, ma non è il massimo per vedere un film. Ma, in realtà, questo è un problema comune a tutti i tablet, sia a quelli di oggi che a quelli futuri.

Asus TF300T

Immagine del tablet Asus TF300T

Tablet Kindle Fire HD

Immagine del tablet Kindle Fire HD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *