5 Semplici Modi per Modificare PDF su Linux

di Claudia Falzone

A volte si pensa che utilizzare Linux è complicato. In realtà non è più così da anni, anche se è un pregiudizio duro a morire. Oramai esistono programmi in grado di fare tutto, e si può anche tranquillamente giocare. Anche le cose più complicate, o all’apparenza più difficili, come modificare PDF è tutto sommato alla portata di tutti. Anzi, ci sono addirittura diversi modi per farlo, alcuni pagando, altri gratis. Ovviamente poi sta a ognuno capire e decidere qual è il metodo migliore. Dal canto nostro ci limiteremo a elencare 5 semplici modi per modificare PDF su Linux. Cominciamo con il primo, che forse è anche il più semplice. E finiremo con il quinto, quello più macchinoso ma anche utile per chi lavora con progetti grafici.

PDF Studio

Schermata del programma PDF Studio per modificare PDF su Linux

Il primo è il più semplice anche perché è a pagamento. Esistono due versioni di questo programma, la prima costa 89 dollari e permette di:

  • creare PDF da qualsiasi file di testo, immagine, o un documento Word. Supporta anche la capacità di scansione;
  • creare documenti in formato PDF;
  • annotare e commentare i PDF;
  • evidenziare il testo e usare segnalibri;
  • compilare moduli PDF, ma non modificare il testo;
  • dividere, unire, tagliare PDF;
  • aggiungere, o togliere, password.

La seconda costa 129 dollari e permette di:

  • modificare il testo, le immagini, grafici e forme;
  • estrarre il testo tramite OCR;
  • creare moduli PDF interattivi;
  • ottimizzare il formato dei documenti;
  • usare la firma digitale sui documenti;
  • modificare più file assieme tramite file batch.

Ovviamente per entrambe le versioni esiste una versione di prova, gratis.

Master PDF Editor

Schermata del programma Master PDF Editor per modificare PDF su Linux

Se invece non si ha intenzione di spendere tutti quei soldi si può utilizzare Master PDF Editor. Ne esiste una versione gratis, e una a pagamento (costa 50 dollari). Con questo programma è possibile

  • fare l’editing completo di tutti i testi e le immagini;
  • proteggere i documenti con crittografia a 128-bit;
  • convertire i file XPS in file PDF;
  • esportare i file PDF in formati più comuni, come BMP, JPG, PNG e TIFF;
  • unire, o dividere, PDF;
  • utilizzare le firme digitali nei PDF.

Il prezzo inferiore non significa qualità inferiore. Semplicemente ci sono alcune funzioni in meno; in ogni caso c’è tutto l’indispensabile per lavorare con i PDF, creandoli e modificandoli.

Calibre + LibreOffice

Schermata del programma Calibre per esportare il testo da file PDF

Questo metodo non è esattamente elegante né funzionale. O, meglio, è funzionale se abbiamo bisogno di convertire molti PDF in file di testo in poco tempo. Il trucco consiste nell’utilizzare il lettore di ebook, gratuito, Calibre per esportare i file PDF in file RTF. Poi questi file RTF possono essere aperti e modificati facilmente con LibreOffice. E, se serve, salvarli nuovamente come PDF.

Scribus

Completamente speculare è l’utilizzo di Scribus per modificare PDF. Anche in questo caso non si utilizza un programma creato appositamente per modificare PDF ma per per creare libri, volantini, brochure, biglietti da visita, manifesti e altro. Però ha la capacità di leggere file PDF: in questo modo è possibile aprirli e modificarli in maniera tutto sommato semplice e intuitiva.

GIMP

Schermata del programma GIMP per modificare file PDF su Linux

Infine GIMP. Sì, proprio il noto programma di disegno e fotoritocco. Non lo consigliamo per lavori complicati, o lunghi, ma per modifiche semplici e veloci GIMP è perfetto. Basta aprire il file PDF per importalo come immagine dentro GIMP e poi modificarlo come se fosse una qualsiasi fotografia. Ovviamente ha senso solo se si tratta di un lavoro estemporaneo. Ma, lo ammetto, ogni tanto è il modo migliore per estrarre immagini o fotografie da PDF.

1 commento

  1. Seleziona il testo che vuoi modificare. Usa il mouse per evidenziare il testo da modificare. Comparira un riquadro intorno alla sezione di testo che stai selezionando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *