E’ Necessaria la Pellicola Protettiva per Smartphone?

di Samuele

Guida alla scoperta dell'utilità della pellicola protettiva per smartphone Ci sono smartphone che costano meno di 100 euro, e altri che ne costano molti, molti di più. In entrambi i casi, giustamente, ci si preoccupa dell’eventualità di romperlo, di rovinarlo o di graffiarlo. Non tanto la scocca, se si graffia il retro non si prova piacere, è vero, ma per lo meno il telefono non perde funzionalità. Il problema è se si graffia, si rompe o si rovina lo schermo. Nella migliore delle ipotesi il telefono continua a funzionare ma avremo uno schermo di difficile lettura. Nello scenario peggiore ci si ritrova con un telefono inutilizzabile, il touchscreen che non funziona o lo schermo che nemmeno si accende. Quindi il primo pensiero di chiunque è: compro una pellicola protettiva per smartphone. E anch’io l’ho fatto. Però, dopo un po’ ho cominciato a chiedermi se fosse davvero necessaria questa pellicola protettiva.

Serve la pellicola protettiva per smartphone?

Pellicole Protettive Smartphone

E non vale il discorso che mi sono fatto spedire apposta dalla Cina le pellicole create appositamente per il mio telefono. Quelle che vedete in foto qui sopra, e che penso non utilizzerò mai più. E non perché non siano di qualità, anzi. Il fatto è che c’è un’unica ragione per comprare e applicare una pellicola protettiva su uno smartphone: proteggerne lo schermo da graffi e rotture. Per le rotture, in realtà, è inutile, se il telefono cade e non ha nessuna protezione si romperà comunque, con o senza pellicola. Per i graffi il discorso è più complesso.

Quasi tutti i telefoni di fascia medio-alta utilizzano un vetro particolare per realizzare i display, il famoso Gorilla Glass. Questo particolare vetro, giunto oramai alla sua terza generazione, è molto più resistente del materiale con cui sono fatte le chiavi, le monete, viti e cacciaviti. In altre parole, se teniamo in tasca smartphone e chiavi è più facile graffiare le chiavi che il proprio telefono.

Giusto per dare un’idea il video seguente mostra un bell’esempio della resistenza del Gorilla Glass:

Per quanto ci si provi non si riesce a graffiare il telefono, il display è davvero ben fatto.

Oltre a questo c’è però un’altro aspetto messo in risalto dal video. La pellicola protettiva si rovina. Eccome se si rovina. Paradossalmente avere una pellicola protettiva sullo schermo dello smartphone può portare più svantaggi che vantaggi. Tanto per cominciare i graffi fatti alla pellicola si vedranno e renderanno meno nitido lo schermo. A questo si aggiunge un touchscreen che sarà, per forza di cose, meno reattivo rendendo l’esperienza d’uso meno gratificante. E non dico nulla di quelle pellicole che tendono a cambiare il colore, scurendosi o ingiallendosi, con il passare del tempo: se sono di qualità non dovrebbero farlo, ma andando al risparmio può ben capitare di utilizzarle.

C’è anche un altro aspetto da tenere in considerazione: applicare la pellicola protettiva allo schermo richiede attenzione e precisione. E pazienza. Non è esattamente un difetto delle pellicole stesse, più che altro se non le si applica bene ci si ritrova con delle bolle d’aria fastidiose e antiestetiche tra la plastica e il display.

Quindi, è inutile utilizzare la pellicola protettiva per smartphone? Sì, se il telefono è recente e ha un display Gorilla Glass 3, o per lo meno un Gorilla Glass 2 e si usa un po’ d’accortezza. Ma c’è un caso in cui la pellicola non solo è utile ma anche necessaria: la spiaggia. Già, perché la sabbia riesce a graffiare anche il più resistente dei display, e lo fa nella maniera peggiore: tanti piccoli graffietti che in poco tempo rendono anche difficoltoso leggere, e utilizzare il touchscreen. Quindi quando si va in spiaggia è pressoché obbligatorio utilizzare la pellicola protettiva per smartphone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *