2011 06/04

Programma per Creare Cartoni Animati Gratis

Link sponsorizzati

Come Creare Cartoni Animati Ho avuto più volte occasione di parlare di cartoni animati, di disegni e di fumetti. Penso sia ben chiara a tutti la mia passione per quella che considero una vera e propria arte in grado di fondere elementi pittorici con la musica, senza dimenticare la struttura narrativa e la profondità psicologica dei personaggi. Sicuramente creare cartoni animati non è semplice, ed è un compito da affrontare solo tramite un lavoro di squadra. Ma è anche vero che esistono dei programmi in grado di semplificare questo processo creativo, e di facilitare alcune operazioni.

Oggi voglio proprio parlare di uno di questi, oggi voglio presentarvi Pencil.

Cos’è Pencil

Download | Scarica il programma

Interfaccia del programma

Partiamo con le basi: cos’è Pencil? È un programma pensato per realizzare film d’animazione in due dimensioni. In sostanza permette di disegnare, o importare, ogni singolo fotogramma del cartone animato che vogliamo creare, aggiungendoci poi musica e parole. Il tutto con una grafica facile da utilizzare, e potendo utilizzare dei computer non particolarmente potenti. L’unico vincolo, non stringente ma comunque raccomandato, è sullo schermo: consiglio di lavorare con almeno un 15 pollici, e una risoluzione medio alta. Inoltre, essendo in pratica un programma di scrittura, è veramente una cosa molto utile avere la possibilità di utilizzare una tavoletta grafica, o un tablet pc. Esistono versioni gratuite di Pencil per tutti i principali sistemi operativi: Windows, Mac OS, Ubuntu e ArchLinux; differiscono tra di loro solamente per una diversa disposizione dei comandi.

Chi può utilizzare Pencil? Chiunque, a patto di avere pazienza, passione e un pizzico di talento artistico. E non è assolutamente un programma pensato per un uso amatoriale: più di qualche studio pubblicitario e emittente televisiva lo utilizza. Con ottimi risultati.

Come si crea un cartone animato: i livelli

Cosa sono i livelli

Se osserviamo la maschera principale di Pencil possiamo riconoscere 4 elementi:

  1. la barra degli strumenti sulla sinistra
  2. la paletta dei colori, sulla destra
  3. al centro vi è il nostro schermo, il palcoscenico in cui gireremo le nostre scene
  4. una barra del tempo, e dei livelli, in basso.

Cominciamo con lo studiare la parte bassa: possiamo considerarla come una struttura a livelli, in cui aggiungere o togliere elementi al nostro fotogramma. Possiamo inserire 4 diversi tipi di livello:

  1. immagine, di tipo bitmap;
  2. immagine vettoriale;
  3. colonna sonora;
  4. inquadrature.

Per cominciare clicchiamo sul simbolo “+” (più) e selezioniamo New Bitmap Layer: abbiamo così ottenuto il primo livello su cui lavorare.

Aggiungere i fotogrammi

Come aggiungere fotogrammi

Il trucco che ci permette di creare l’illusione del movimento è di modificare una scena molte volte al secondo, aggiungendo per ogni istante un fotogramma. Più fotogrammi abbiamo migliore sarà l’illusione del movimento. Ma anche la complessità di realizzazione di un cartone animato aumenta in maniera simile.

Di default Pencil utilizza 12 fotogrammi al secondo: io consiglio di non toccare questo parametro, a meno di non essere dei provetti disegnatori. Per aggiungere un fotogramma è sufficiente cliccare il simbolo “+” (più) di fianco alla parola Keys.

Importare un disegno

Come importare i disegni

Link sponsorizzati


Ma creare un cartone animato fotogramma per fotogramma è un’impresa veramente immensa. Possiamo accorciare questo aggiungendo degli sfondi presi da disegni che già abbiamo creato. Come? Clicchiamo su Edit e quindi su Import Image. Ma, attenzione, le immagini che importiamo devono essere inserite in un livello di tipo bitmap: per i livelli vettoriali il discorso è un attimo più complesso.

Importare immagini ci semplifica il lavoro per gli sfondi, ma anche per la creazione dei personaggi. Vediamo come.

Come si disegna un personaggio per un cartone animato

Come disegnare un personaggio del cartone animato

Sicuramente chi sa già disegnare può saltare a piè pari questo paragrafo; gli altri si armino di pazienza e mi dedichino ancora un minuto.

Quando disegniamo con il pc abbiamo dei vantaggi, e degli svantaggi, come in ogni cosa. La cosa più bella, è la possibilità di usare il concetto di brutta copia e di rivoluzionarlo completamente.  Osserviamo il disegno in alto. Il disegno comincia utilizzando il livello bitmap (layer bitmap), livello cui faremo, o importeremo, la nostra brutta copia. Poi, dalla bozza passiamo al livello Vectorial e cominciamo a ripassare i margini del disegno, correggendo anche eventuali errori o sbavature. Dopo l’inchiostro è il momento dei colori: lavoriamo sempre sul livello vettoriale e utilizziamo gli strumenti che troviamo sulla sinistra e i colori sulla destra. Poi, anche in relazione al tipo di cartone animato che vogliamo creare, possiamo aggiungere delle ombre al personaggio, per dare un po’ di spessore alla scena.

L’ultimo passaggio prevede la pulitura del livello bitmap: cancelliamo senza problemi la brutta copia e avremo la nostra creatura pronta a recitare in tutta la sua bellezza.

Vediamo il nostro cartone animato

Vedere il cartone animato creato

Ovviamente dobbiamo creare una scena per ogni fotogramma: gli elementi base per farlo li trovate tutti nei paragrafi precedenti. Per la musica di sottofondo, e quindi anche per i dialoghi, è sufficiente procedere come con l’importazione delle immagini. Solamente, va importato un file audio.

Prima di registrare il video definitivo, è consigliabile dare un’occhiata al risultato. Come? Cliccando sul simbolo play visibile nella parte bassa dello schermo che ci permetterà di vedere il cartone animato. Possiamo anche disabilitare la musica, o abilitarla, selezionando l’icona dell’altoparlante.

Se il risultato ci soddisfa possiamo salvare il nostro cartone animato.

Ciak, si gira! Ed ecco il nostro cartone animato

Ultimo passaggio per vedere il cartone animato

La nostra epopea è giunta, felicemente, alla conclusione. Possiamo salvare il nostro cartone animato cliccando sul menù File e quindi su Save. Ma quello che più ci interessa è la possibilità di esportare il nostro piccolo grande film d’animazione in un formato diffuso. Clicchiamo quindi su File e su Export. Abbiamo 5 scelte:

  1. X shoot
  2. Image Sequence
  3. Movie
  4. Flash
  5. Pallette

Inutile dirlo, quello che ci interessa a noi è l’opzione Movie o, tutt’al più, Flash. Scegliamo, quindi, il nome del file, e clicchiamo su ok. Una volta salvato, possiamo finalmente condividere la nostra creatura con tutto il mondo.

Conclusioni

Conclusione della guida

Sicuramente è un ottimo programma, tutto sommato semplice da utilizzare ma con delle potenzialità gigantesche. E i cartoni realizzati con Pencil ne sono la dimostrazione. Anche se funziona con tutti i sistemi operativi,  la versione migliore è certamente quella studiata per Mac OS X. Con Linux, invece, ha dei problemi nella conversione in MOV.

Il mio giudizio è, tutto sommato, più che buono.

Link sponsorizzati


Se l'articolo ti è stato utile puoi ringraziarci cliccando su "Mi piace":



Ti saremo grati se deciderai di condividere l'articolo con i tuoi amici:

Condividi

5 Commenti

  • FATEEEEEEEEEEEEEEEE SKIFOOOOOOOOOOOOO

  • Questa guida mi è stata molto utile,credo che mi procurerò presto il programma :) grazie!

  • pancil e un programma molto inteliggente e creativo che io considererei anche difficile da usare anche se nn l’ho mai praticato ,ma vredo di farlo.vorrei una risposta sul programma pencil e protetto e facile da scaricare e soprettutto e gratiz ?

Lascia un Commento

Copyright 2009-2014 CreaGratis


I contenuti di questo blog, dove non diversamente specificato, sono distribuiti sotto Licenza Creative Commons.

Creagratis non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.

Privacy policy | Contatti
P.IVA 02618720649