2014 25/06

Ridurre Dimensioni Foto senza Perdita di Qualità dell’Immagine

Ridurre le dimensioni delle foto senza perdita di qualitàFa quasi sorridere pensare a quanto siano cambiati i tempi, sopratutto in alcuni campi. Prendiamo la fotografia: un decennio fa, più o meno, le foto scattate da smartphone e da macchina fotografica digitale erano di bassa qualità, sgranate e di piccole dimensioni. Oggi molti cellulari fanno tranquillamente fotografie in alta definizione, e le fotocamere digitali concorrono e superano le analogiche. Però tutto questo crea, paradossalmente, un problema: a volte le foto sono di qualità troppo alta, o meglio occupano troppa memoria, e questo rende difficile la loro condivisione e pubblicazione sul web. Di conseguenza si deve trovare il modo di ridurre le dimensioni delle foto, magari senza perdere la qualità dell’immagine. O per lo meno non influire in maniera esagerata. Per farlo si può ricorrere a PhotoShop, a Gimp, oppure ad a Compressor.io: un servizio online davvero interessante e ben fatto.

Come comprimere foto senza perdere qualità

Link: Compressor.io

Schermata iniziale del servizio online Compressor.io

Compressor.io è una web app che permette di caricare immagini, comprimerle e poi scaricarle nuovamente. Rispetto a molti altri servizi simili offre un paio di caratteristiche importanti. Innanzitutto non richiede né una registrazione, né di collegarsi utilizzando l’account di un social network. Questo garantisce un minimo di sicurezza, per lo meno se si comprimono foto generiche. Va da sé che se si intende convertire o ridurre le dimensioni di fotografie personali, o legati in qualche modo a contratti di riservatezza, beh, ecco, forse è consigliabile lavorare completamente offline.

Il secondo aspetto importante è la facilità con cui è possibile comprimere un’immagine, e la qualità del risultato finale. Qualità che è possibile vedere in anteprima, appena caricata l’immagine. Ma andiamo con ordine.

Confronto della qualità della foto prima e dopo la compressione

Attualmente è possibile comprimere la dimensione di una foto in formato JPG, PNG, GIF e SVG. Dopo aver caricato la fotografia è possibile decidere il tipo di compressione da utilizzare, se Lossy, che permette di ridurre dell’80% la dimensione complessiva dell’immagine, oppure Lossless, che mantiene una qualità più alta nell’immagine finale a scapito di una riduzione del “solo” 60%. Prima di convertire è possibile vedere un’anteprima del risultato, e quindi eventualmente decidere di cambiare alcune impostazioni.

Dopo aver convertito l’immagine ci sono alcune possibilità per salvare il risultato. Innanzitutto si può scaricare l’immagine compressa sul proprio computer, ed è il caso più comune, penso. Però se c’è la necessità si può caricare direttamente il risultato su Google Drive o su DropBox, senza dover scaricare nulla o fare operazioni complesse.

In definitiva Compressor.io è una buona soluzione per chi ha bisogno di ridurre le dimensioni delle foto in alta risoluzione senza perdere la qualità generale dell’immagine, e senza ricorrere a programmi a pagamento, o a software da installare sul PC. Vale comunque la pena di ricordare che alcuni servizi di cloud computing, come Google Drive, permettono di ridurre automaticamente le foto caricate da smartphone. La qualità è buona, anche se non si posso impostare i particolari e decidere l’algoritmo di compressione.

Lascia un commento

Copyright 2009-2017 CREAGRATIS.COM


I contenuti di questo blog, dove non diversamente specificato, sono distribuiti sotto Licenza Creative Commons.

Creagratis non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.

Privacy policy | Blogmap | Contatti
P.IVA 02618720649