2017 07/03

Come Salvare le Conversazioni di WhatsApp su PC con Android

  • Scritto da Gabriele Li Mandri
  • Categoria: Android

Le app di messaggistica come WhatsApp oggi sono utilizzate per gli scopi più diversi: si va dalle semplici conversazioni private con gli amici, fino ad arrivare alle organizzazioni di eventi sui gruppi e persino alle conversazioni che possono essere viste alla stregua di riunioni di lavoro virtuali. Per non parlare poi dei gruppi di studio, oppure delle chat con il proprio ragazzo o con la propria ragazza. Per questi motivi, potreste spesso sentire il bisogno di conservare le conversazioni sul vostro PC, per evitare che possano andare perse. Come fare?


 

WhatsApp

Come Salvare le Conversazioni di WhatsApp su PC con Android

Innanzitutto è il caso che sappiate che WhatsApp non è sprovveduto: questo significa che la suddetta app, da sola, provvede al salvataggio giornaliero delle vostre conversazioni, in modo tale da renderle recuperabili direttamente dalla memoria del cellulare. Un’operazione che spesso si rende necessaria per via degli aggiornamenti di WhatsApp, che potrebbero appunto danneggiare o cancellare le conversazioni contenute dall’applicazione. Inoltre, va anche specificato che WhatsApp può essere impostato in modo tale da fare dei backup periodici delle conversazioni, che possono essere ad esempio salvati su Google Drive, e persino spostati sul PC. E dato che a noi interessa soprattutto questo aspetto, vediamo insieme come salvare le conversazioni di WhatsApp su PC con telefono Android. Se invece possedete un dispositivo iOS dovete dare uno sguardo alla nostra guida per salvare le conversazioni WhatsApp sul PC con l’iPhone.

Come salvare le conversazioni

Come Salvare le Conversazioni di WhatsApp su PC con Android

Premesso che il modo migliore per mettervi al riparo dalla perdita delle conversazioni è effettuare un backup manuale, va poi aggiunto che le suddette conversazioni possono essere appunto spostate sul computer, così da avere la matematica certezza di conservarle senza rischi di sorta. Ma come fare?

Innanzitutto dovrete eseguire il famoso backup manuale, lanciando l’app e andando sulle impostazioni dal menu di WhatsApp, per poi selezionare “Chat”, “Backup delle chat” e infine “Esegui Backup”. In questo modo potrete finalmente contare su un file comprendente tutte le vostre conversazioni, che potrete spostare a piacimento sul PC o su qualsiasi altri dispositivo di memoria, collegando il telefono tramite USB e spostando fisicamente quel file.

Inoltre, la suddetta operazione può anche essere fatta per singole conversazioni o chat di gruppo: in questo modo potreste spostare solo le conversazioni che vi interessano realmente, senza per questo esportare l’intero pacchetto. Come salvare le conversazioni singole di WhatsApp su PC? Dovrete condividere la cronologia via e-mail, cliccando sulla chat o sul gruppo che vi interessa, selezionando il menu e successivamente cliccando su “Altro”, “Invia chat via email” e “Allega media”, nel caso voleste allegare anche alcune foto o video di quella conversazione.

In questo modo WhatsApp creerà un file con estensione .txt, all’interno del quale aggiungerà tutta la cronologia testuale della chat singola o della chat di gruppo. Tale file verrà poi spedito via email, così da poter essere salvato su qualsiasi computer semplicemente accedendo a quell’account di posta elettronica e scaricando il file in allegato al messaggio.

Altre cose da sapere

Come Salvare le Conversazioni di WhatsApp su PC con Android

Se desiderate allegare alla cronologia anche i file multimediali, è bene che sappiate che WhatsApp – almeno attualmente – non consente di scegliere cosa allegare e cosa non allegare: semplicemente provvederà ad aggiungere alla vostra email tutte le foto ed i video più recenti. Questo significa che potrebbe creare un pacchetto molto pesante, dunque pensateci sempre due volte prima di scegliere questa strada. Infine, allegando dei file potrete esportare solo la cronologia riguardante i 10.000 messaggi più recenti: al contrario, senza file in allegato, il tetto sale a 40.000.

Lascia un commento

Copyright 2009-2017 CREAGRATIS.COM


I contenuti di questo blog, dove non diversamente specificato, sono distribuiti sotto Licenza Creative Commons.

Creagratis non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.

Privacy policy | Blogmap | Contatti
P.IVA 02618720649