2011 18/05

6 Modi per Sincronizzare la Musica sull’iPhone Senza iTunes

Link sponsorizzati

Alternative a iTunes per sincronizzare l'iPhoneQuando acquistai il mio primo iPod rimasi sconcertato dall’importanza rivestita da iTunes. Anche perché l’utilizzo del software Apple era l’unica possibilità per sincronizzare le canzoni tra il mio PC e il mio lettore MP3 appena comprato. Di per sé non sarebbe stata una brutta cosa, se non fosse che sono anni che utilizzo come sistema operativo Ubuntu. E quindi? Quindi, iTunes esiste solamente per Windows e per Mac OS, ma non per Linux. Per causa di forze maggiore, all’epoca, fui costretto a cercare altri modi per sincronizzare la musica, senza dover necessariamente ricorrere a iTunes.

Sono passati degli anni, ma nemmeno l’avvento di iPhone, iPad e iPod Touch hanno cambiato questa situazione. E, quindi, la mia vecchia ricerca è ancora valida. E, probabilmente per un’improvviso attacco di bontà, voglio condividere con il mondo i miei 6 modi per sincronizzare la musica sull’iPhone senza utilizzare iTunes.

1. MediaMonkey

Primo modo per sincronizzare l'iPhone

Cominciamo con un software dedicato per chi usa Windows. MediaMonkey è molto di più di un semplice gestore di file, è un vero e proprio lettore multimediale. Personalmente non mi piace, ma più di qualche mio conoscente, tra colleghi e amici, lo utilizza.

Ha un’unica questione in sospeso: per funzionare come alternativa ad iTunes, e quindi permettere di sincronizzare l’iPhone (o l’iPad o l’iPod) con il PC dobbiamo avere iTunes installato sul computer. E’ un controsenso? Sì, ma che possiamo risolvere con un piccolo trucco. Cominciamo con lo scaricare il file d’installazione di iTunes, e poi lo rinominiamo iTunes.zip, cambiandogli l’estensione. Ora basta estrarre dal file AppleMobileDeviceSupport.msiQuickTime.msi. Come qualcuno noterà, sono due file d’installazione: installiamoli. E con questa semplice mossa possiamo utilizzare Media Monkey come alternativa ad iTunes per sincronizzare la nostra musica tra computer e iPhone.

2. Winamp e ml_ipod plugin

Secondo modo per sincronizzare l'iPhone

Link sponsorizzati


Per chi utilizza Winamp non posso non suggerire di scaricare e di installare un plugin particolare: ml_ipod. Anche qui occorre applicare il trucco appena visto con Media Monkey (estrarre i due file e installarli), ma ne vale la pena. Dopo aver installato i due file, Winamp e il plugin possiamo sincronizzare computer e iPhone facilmente. E non solo: oltre a caricare i file da PC su iPhone, possiamo anche fare il percorso inverso copiandoli dal dispositivo Apple al nostro computer.

3. SharePod

Terzo modo per sincronizzare l'iPhone

Oramai avrete capito che prima di usare SharePod dobbiamo utilizzare il trucco che ho spiegato all’inizio. Sì, anche qui. Il vantaggio di SharePod è che non richiede installazione sul nostro computer, ma basta anche una semplice penna USB per utilizzarlo pienamente. Lo svantaggio è un riproduttore multimediale molto scarno, e poco performante. Personalmente consiglio sempre l’utilizzo di Winamp, ma SharePod può venire bene per qualche emergenza.

4. Copy Trans Manager

Quarto modo per sincronizzare l'iPhone

E arriviamo finalmente ad un programma che non richiede trucchi per essere utilizzato come alternativa ad iTunes: Copy Trans Manager. E, ovviamente, ne sono più che contento. Ma, ad essere onesti fino in fondo, la sua ambizione di definirsi l’anti iTunes è abbastanza lontana dalla realtà. Funziona bene, certo, ma è ancora un software immaturo, e con alcuni problemi di compatibilità con i firmware più recenti. Spero migliori velocemente.

5. PwnPlayer

Quinto modo per sincronizzare l'iPhone

PwnPlayer è una cosa un po’ diversa dagli altri programmi di cui ho parlato fin’ora. Perché? Perché affronta il problema dalla parte opposta. Per funzionare occorre utilizzare Cydia, ma una volta installato, sull’iPhone, ci dà la possibilità di ascoltare musica direttamente. Possiamo inserire la musica sull’iPhone o sull’iPod come se fosse una semplice chiave USB, e PwnPlyer la troverà e ci permetterà di ascoltarla.

Assieme al plugin per Winamp è la soluzione che utilizzo. E la consiglio a tutti, ovviamente.

6. GtkPod

Sesto modo per sincronizzare l'iPhone

Per chi usa Linux il mio consiglio è sfruttare Cydia e PwnPlayer. Ma se volete cimentarvi con un software, potete provare GtkPod. Ma impostarlo non è semplicissimo. In alternativa, se la trovate, installate la prima versione di Amarok.

Link sponsorizzati


Se l'articolo ti è stato utile puoi ringraziarci cliccando su "Mi piace":



Ti saremo grati se deciderai di condividere l'articolo con i tuoi amici:

Condividi

3 Commenti

Lascia un Commento

Copyright 2009-2014 CreaGratis


I contenuti di questo blog, dove non diversamente specificato, sono distribuiti sotto Licenza Creative Commons.

Creagratis non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.

Privacy policy | Contatti
P.IVA 02618720649