2012 08/05

Come Trasferire File tra PC e Cellulari Android via Wireless

Trasferire File tra Pc e cellulari Android via WirelessOgni tanto ci si intestardisce su delle stupidaggini. O per lo meno a me capita così. Mediamente sono delle faccende di ordinaria importanza, cose banali di cui però sfugge la soluzione più ovvia. E’ quello che mi è capitato quest’estate: ho comprato un cellulare Android. Poi, con questo smartphone, ho scattato delle fotografie, foto che poi ho deciso di mettere sul mio PC. Niente di più facile direte voi: si attacca il cavetto alla porta USB e il gioco è fatto. Vero, però per qualche asburgica ragione non ci ho pensato (forse perché la Samsung non ha messo nessun cavetto nella confezione di quel telefono?) e ho deciso di trasferire file tra PC e cellulare via WiFi. Ci ho messo un po’ a capire come farlo ma, alla fine, ci sono riuscito. E non tanto per meriti miei quanto per una simpatica applicazione: SwiFTP. Vediamo un po’ come usarla per trasferire file con il Wireless tra PC e cellulare.

Impostiamo SwiFTP
Immagine dell'icona per avviare SwiFTP

Dall’Android Market (ops, ora si chiama Google Paly, vero?) scarichiamo SwiFTP e installiamo sul nostro telefonino. Dopo di ché passiamo alla configurazione dell’applicazione. Indovinate un po’ qual’è la prima cosa da decidere? Esatto, il nome utente che vogliamo utilizzare e la password corrispondente. Giusto per non lasciare il nostro telefono, i nostri dati, le nostre foto alla mercé di chiunque passi per la strada con un altro dispositivo WiFi (tipo un telefonino Android, giustappunto.

Schermata della prima configurazione di SwiFTP

Fatto questo avviamo il cuore dell’applicazione, il server FTP da far girare nel cellulare. Come? Un bel click (anzi, un tap) su Start e possiamo cominciare a spostare file da PC ad Android e viceversa. Come?

Schermata di avvio di SwiFTP

Vedete l’indirizzo in WiFi URL nella schermata qui sotto? Bene, questo indirizzo è importante perché ci permetterà di entrare all’interno del telefono a partire dal nostro computer, e senza spendere una lira.

Schermata che contiene l'indirizzo FTP dell'app SwiFTP

E dirò di più: se ci iscriviamo al sito collegato potremo spedire file al nostro telefono da qualsiasi parte del mondo anche senza essere fisicamente vicini . Come? Sfruttando la connessione internet del telefono e utilizzando un indirizzo FTP personale. Tutto questo gratis? Sì e no: se vogliamo possiamo utilizzare a piacimento l’applicazione ma il programmatore gradirebbe un’offerta, un contributo per la manutenzione e la gestione del server. Io qualche eurino gli l’ho donato, anche perché mi trovo veramente molto bene con questa app. Voi fate un po’ come volete, siete liberissimi di non mostrare alcuna riconoscenza.

Ma lasciamo da parte le questioni morali e torniamo alla nostra guida.

Caricare file su Android via WiFi

Primo passaggio per connettere il PC al cellulare Android

Perché è molto bello mettere in rete il nostro smartphone ma è anche completamente inutile se non capiamo come sfruttare questa opportunità per spostare e copiare file da PC a cellulare. Se utilizziamo Window 7 siamo a cavallo e possiamo connettere facilmente e rapidamente una connessione di rete. Come? Dall’esplora risorse di Windows clicchiamo con il tasto destro del mouse su Computer e scegliamo Add a network location.

Schermata Add Network Location per l'inserimento dell'indirizzo FTP

E poi? Poi inseriamo l’indirizzo FTP del nostro telefono, quello numerico, se utilizziamo la funzione base, o quell’altro se intendiamo collegarci attraverso il web.

Secondo passaggio per connettere PC e dispositivo Android

La schermata successiva ci chiederà di impostare i parametri d’accesso. Che poi non vuol dire altro che inserire il nome da noi deciso nel campo User Name, tutto qui.

Terzo passaggio per inserire il nome della rete

Per finire la configurazione diamo un nome comprensibile al collegamento: sarà quello che vedremo sullo schermo del nostro PC.

Creazione della cartella di rete che useremo per il trasferimento file

Tutto chiaro? Se osserviamo la maschera dell’Esplora Risorse vedremo una nuova cartella: è la cartella di rete del nostro telefono, quella da utilizzare per accedere ai file del cellulare. Da qui in poi siamo nel regno del banale, chiunque sappia utilizzare le funzioni base di Windows potrà copiare, incollare, spostare e modificare file nel telefono. O dal telefono verso il PC con tutte le consuete varianti. Spero mi perdonerete se non mi dilungo oltre su questo aspetto. Anche perché c’è un’altra cosa che vorrei farvi vedere: come fare la stessa cosa ma dal lato Android.

Spostare file da Android a PC

Schermata per trasferire file da Android al PC

Non si tratta di una cosa difficile, anzi. Solamente per chi non è abituato probabilmente risulterà di difficile comprensione. Partiamo dal concetto base: per spostare file da Android a PC dobbiamo collegare i due dispositivi in qualche maniera. Per farlo via WiFi ci serve l’indirizzo di destinazione del PC, indirizzo ottenibile tranquillamente da Windows stesso. E poi? Poi ci serve un programmino Android in grado di collegarsi via ftp al nostro PC e lavorare su di esso come se fosse una memoria del telefono stesso. Se cercate in Google Play troverete diverse applicazioni in grado di farlo. Per i più pigri, quelli che non hanno voglia di pensare, consiglio ES File Explorer: semplice, leggere e in grado di fare molte cose.

Da qui in poi la strada è tutta in discesa: inseriamo l’indirizzo IP Locale del PC che ci interessa, e poi selezioniamo i file e le cartelle da copiare. E poi copiamo il tutto. Facile, no?

Spostare file via WiFi tra Android e PC può essere utile, a volte. Ma spesso non è la soluzione migliore, e nemmeno quella più veloce. Anzi, se potete evitate questa strada, scegliete qualcuna di quelle alternative. Tipo? Be’, oltre al già citato cavetto USB potete utilizzare la scheda SD del telefono. Non so voi ma io salvo tutte le foto direttamente nella memoria esterna e poi utilizzo questa stessa memoria per spostare le immagini nel computer.

Altra alternativa è sfruttare a man bassa i servizi di archiviazione cloud. Giusto per dirne uno Google mette a disposizione l’applicazione Drive: possiamo spostare direttamente nel nostro account Google foto e documenti. Il vantaggio più grosso? Da qualsiasi PC, da qualsiasi Tablet, da qualsiasi Smartphone potremo accedere ai nostri file e modificarli direttamente. Ma di come usare Google Drive per modificare documenti direttamente online parleremo un’altra volta.

Lascia un commento

Copyright 2009-2017 CreaGratis.com


I contenuti di questo blog, dove non diversamente specificato, sono distribuiti sotto Licenza Creative Commons.

Creagratis non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.

Privacy policy | Blogmap | Contatti
P.IVA 02618720649