2012 15/02

Le Migliori 10 App Android Gratis per Telefonate e Messaggi (1/2)

  • Scritto da Samuele
  • 3 com
  • Categoria: Android
Link sponsorizzati

Applicazioni Android per telefonate e messaggiSiamo così presi dalle nuove tecnologie, dalle novità, da quello che “luccica” da dimenticare la funzione base di alcuni oggetti quotidiani. Prediamo uno smartphone ad esempio: possiamo navigare, possiamo giocare, possiamo scattare fotografie e girare video, possiamo disegnare. Possiamo addirittura utilizzare il nostro telefono come navigatore GPS e per scrivere post sui nostri blog. Il cellulare è diventato uno strumento completo, è vero. Ma la sua funzione fondamentale, annegata in mezzo alle mille accessorie, rimane sempre la stessa: telefonare e spedire messaggi. Per questo, oggi, ho deciso di dedicare un articolo al core business dei nostri telefoni. O, in altre parole, a presentarvi le migliori applicazioni per Android gratis per gestire, e fare, telefonate e messaggi. A partire dalle rubriche.

1. Dialer One

Immagine dell'applicazione Dialer One per Android

La prima applicazione che voglio presentarvi è Dialer One. Nome ambiguo, per lo meno in italiano, ma che nasconde un’applicazione non male. In pratica si tratta di un programma per gestire la rubrica del telefono e per fare le chiamate. Rispetto a quella standard di Android ci sono alcune funzionalità in più e una personalizzazione dei contatti maggiore. Oltre ad una funzione a mio parere fondamentale: poter vedere, in rubrica, solamente i contatti di cui abbiamo un numero di telefono.

Lo so, pare un contro senso, ma se vi fermate a riflettere un momento vi accorgerete di come possa rivelarsi necessaria una simile opzione. Io, come penso molti altri, utilizzo un indirizzo di posta elettronica collegato al mio account Google. Android, quando ho configurato il mio cellulare, ha importato nella rubrica del telefono automaticamente tutti i miei contatti mail. Non solo ma mi sono ritrovato la rubrica piena anche di quegli indirizzi da cui ho ricevuto qualche mail. No, non tutti, solamente di quegli utenti che sono registrati su Gmail. E, come se non bastasse, anche i miei contatti più stretti su Google Plus sono finiti nel mio cellulare. Ammetto che la cosa mi è piaciuta, e che per certi versi si è rivelata comoda. Ma, per altri momenti, per quando devo semplicemente utilizzare il mio telefono per telefonare o spedire un SMS, diviene tutto alquanto confuso. Ecco perché mi piace questa applicazione.

Non solo, c’è ancora una piccola cosa che apprezzo. Forse è una mia mania personale, forse una conseguenza del mio lavoro, ma ho apprezzato non poco la possibilità di esportare le statistiche e i dati delle mie telefonate. Lo confesso, è un mio vezzo personale, ma per un professionista, o comunque per chi utilizza molto il telefono per motivi di lavoro potrebbe risultare utile avere un controllo totale sulle proprie telefonate. Anche solo per capire come risparmiare qualche soldo, cosa che di questi tempi può essere utile, no?

2. aContacts

Immagine dell'applicazione aContacts per Android

Link sponsorizzati


Non cambiamo argomento, restiamo nel tema “rubriche”. Perché esistono molti modi per trattare i nostri contatti, alcuni dei quali sono veramente avanzati. Sto pensando ad aContacts, un’applicazione un po’ meno completa di Dialer One ma comunque degna di nota. Due sono in particolar modo le cose da mettere in evidenzia. La prima è la possibilità di utilizzare il T9 per cercare nomi e contatti. Pare una sciocchezza ma molte rubriche e applicazioni per la gestione dei contatti ragionano così: i nomi sono tanti e il T9 andrebbe in confusione. Quindi, niente T9. Personalmente trovo sia un po’ una cavolata ragionare in questo modo, anche perché oramai i vari software di scrittura, T9 o Swype che siano, imparano rapidamente termini nuovi e si adattano allo stile del proprietario del telefono. Di conseguenza una rubrica fatta bene potrebbe sfruttare molto di più le altre applicazioni.

Tutto questo discorso assume un senso se pensiamo ad un utilizzo professionale del nostro smartphone. aContacts permette di ordinare i nostri contatti oltre che per nome anche per gruppo o per società di appartenenza. Giusto per non impazzire ogni volta che cerchiamo il nome di un fornitore o di un cliente. Non solo, c’è anche un sistema per ricordarci le chiamate da fare e, cosa forse più importante ancora, impostare un avviso di richiamata. Per la serie: non dimentichiamoci di richiamare una persona a cui abbiamo detto “ti richiamo tra 2 ore”.

Infine non fondamentale ma comunque una finezza: c’è la possibilità di regolare la velocità di scorrimento della griglia (o della lista, a seconda delle impostazioni che scegliamo) dei contatti. Non è l’aspetto principale ma è comunque comodo, a volte.

3. Contact Group Manager (Free)

Immagine dell'applicazione Contact Group Manager (Free) per Android

Prima di passare ad applicazioni di altro genere voglio finire il discorso rubriche. Cosa ci può essere ancora dopo aver visto le prime due app? Una terza funzione, fondamentale per chi si occupa di pubbliche relazioni: la possibilità di ordinare e di cercare utilizzando tutte le informazioni disponibili. Evito di parlare della possibilità di raggruppare i vari contatti in modo personalizzato, di creare i propri gruppi, le proprie categorie e cose così: è il minimo che ci si aspetta da una rubrica per Android, anche gratuita.

Quello che mi piace più è la possibilità di organizzare, ordinare, filtrare e gestire tutti i contatti in una varietà immensa di combinazioni. Volete un’esempio? Ordinate mail e telefoni a seconda della data di nascita: saprete immediatamente a chi dovrete fare gli auguri. Ottimo, se gestite l’aspetto pubblico di un’azienda. E a proposito di azienda, volete sentire tutti i responsabili tecnici, o tutti gli addetti al marketing? Facile, ordinate per mansione, ed eccovi pronta la lista da chiamare. Ancora, cercate tutti i clienti che gestiscono un sito web? Filtrate quel campo e il gioco è fatto.

Lo ammetto: si tratta di un modo di gestire la propria rubrica, e le proprie chiamate, abbastanza complesso. Penso sia una cosa adatta più ai professionisti della comunicazione rispetto a chi utilizza il proprio telefono solamente per sentire i propri amici. Ma, come dicevo all’inizio, la funzione principale di un telefono è telefonare, e conviene conoscere quali sono gli strumenti migliori per poterlo fare. Il vantaggio degli smartphone Android è la grande varietà di app gratis che ci permettono di ottenere ottimi risultati.

E i messaggi? Bé, il discorso è ancora lungo, in un prossimo articolo vedremo anche come gestire i nostri SMS, come videochiamare e come bloccare le chiamate indesiderate.

Parte 2/2 >>

Link sponsorizzati


Se l'articolo ti è stato utile puoi ringraziarci cliccando su "Mi piace":



Ti saremo grati se deciderai di condividere l'articolo con i tuoi amici:

Condividi

3 Commenti

  • Nel mio vodafone sonic,cercavo un applicazione che inibiva tutte le chiamate in entrata (quasi tutte,all’infuori di un 15 numeri telefonici che chiamandomi trovavano il telefono libero.) c’è, o non c’è…..

Lascia un Commento

Copyright 2009-2014 CreaGratis


I contenuti di questo blog, dove non diversamente specificato, sono distribuiti sotto Licenza Creative Commons.

Creagratis non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.

Privacy policy | Contatti
P.IVA 02618720649