2013 25/03

Applicazioni Android per Ascoltare Musica in Streaming Gratis

Applicazioni per ascoltare musica in streaming gratis su AndroidViene da sorridere pensando a com’era ascoltare la musica dieci o quindici anni fa. C’era il walkman, poi i lettori CD portatili, i lettori MP3 (con il celeberrimo iPod) e infine gli smartphone. Oggi siamo arrivati a una nuova svolta: la possibilità di ascoltare la musica che vogliamo in streaming, gratis e ogni volta che ne abbiamo voglia. In pratica grazie ad Android, una connessione dati e un’applicazione possiamo avere sempre con noi tutta la musica del pianeta, spesso senza pagare o doverne rendere conto a qualcuno. Ma quali sono le applicazioni migliori per ascoltare musica in streaming?

1. TunenIn

Immagine dell'applicazione TunenIn per Android

Lasciamo volutamente da parte YouTube per una semplice ragione: non tutti i video presenti nel sito sono visibili anche da cellulare. E, poi, dover scaricare sia il video che la musica porta ad aumentare il consumo della batteria e del piano dati. Di conseguenza è meglio trovare una soluzione che permetta di ottenere solo lo streaming musicale, magari anche di buona qualità.

La prima scelta non può che ricadere su TuneIn. Grazie a questa applicazioni possiamo ascoltare radio di tutto il mondo e di tutti i generi. Possiamo cercare una trasmissione in base alla sua categoria, alla sua lingua o alla località di trasmissione. Così se vogliamo ascoltare Radio 105 o Radio DJ è sufficiente andare nella sezione italiana e scorrere le varie opzioni.

2. Xiia Live

Immagine dell'applicazione Xiia Live per Android

Una buona alternativa a TuneIn può essere Xiia Live. Le funzioni sono simili, è vero, e può essere un questione di gusti stabilire quale sia l’applicazione migliore per ascoltare musica in streaming gratis. Ma è anche vero che Xiia permette i ascoltare anche le stazioni radio che trasmettono in FM (però dipende dal tipo di smartphone) facendoci risparmiare batteria e dati.

3. Jango Radio

Immagine dell'applicazione Jango Radio per Android

Le prime due applicazioni sono pensate in particolar modo per ascoltare le internet radio. Jango, invece, a dispetto del nome, sceglie un approccio diverso: invece di partire dalla stazione cominciamo dalla canzone. In che senso? Bé, definiamo dei parametri, tipo il genere musicale, e lasciamo l’app libera di muoversi creando in maniera autonoma una scaletta di canzoni. In pratica se vogliamo ascoltare del jazz basta dirlo e Jango ci creerà una playlist con il meglio delle trasmissioni mondiali.

Tra parentesi, anche il sito per PC di Jango è fatto bene. Se vi piace vi ritroverete spesso ad ascoltare buona musica dal computer.

4. Aupeo!

Immagine dell'applicazione Aupeo! per Android

Uno dei grandi vantaggi di Android è la grande varietà di applicazioni presenti nel Play Store. Per ognuna c’è ne sono altre dieci simili che aggiungono qualcosa, o presentano delle interfacce diverse. Aupeo! è di fatto un clone di Jango, ma un clone ben riuscito: provate a impostare lo streaming sul vostro artista preferito e vi stupirete. E’ un’applicazione simile a Jango, sempre per creare radio personalizzate di musica a partire da un titolo scelto o da un artista preferito.

5. Google Play Music

Immagine dell'applicazione Google Play Music per Android

Ed ecco Google con la sua Google Play Music. Se utilizzate un device Nexus la troverete già installata altrimenti è sufficiente scaricare l’applicazione dal market Android.

A dire il vero Google Play Music non è propriamente un’applicazione per ascoltare radio in streaming. Però ha una caratteristica importante: possiamo conservare online fino a 25.000 canzoni, canzoni che potremo ascoltare gratis in streaming da qualsiasi altro dispositivo in qualsiasi momento della giornata.

Poi, qui lo dico e qui lo nego, Google non è assolutamente interessato all’origine delle nostre canzoni. Se anche fossero tutte piratate non è importante: una volta che le carichiamo sul servizio cloud Google le considera come originali. La mossa, ufficialmente, è stata pensata per permettere di spostare i file musicali che abbiamo regolarmente acquistato da altri negozi. Ma la quantità di spazio a disposizione e l’assenza di controlli ci portano a essere un filino maliziosi.

6. Music Drop’n’ play lite for Dropbox

Immagine dell'applicazione Music Drop'n' play lite for Dropbox per Android

Ma se proprio non vi piace Google allora potete provare questa applicazione dal nome lunghissimo: è un’app da collegare al proprio account Dropbox. In questo modo potremo ascoltare la nostra musica in streaming da cellulare o da tablet.

7. Music Drive

Immagine dell'applicazione Music Drive per Android

Oppure, se per qualche motivo non vi piacesse, o non dovesse funzionare, Google Play, possiamo provare Music Drive. In questo caso le canzoni devono essere salvate nel nostro spazio Google Drive. Poi, grazie alla connessione dati, potremo avere uno streaming musica di buona qualità.

8. Grooveshark

Immagine dell'applicazione Grooveshark per Android

Invece dell’ultima applicazione meglio ricordare un trucco oramai classico: creare un collegamento del browser al sito di musica Grooveshark. Trucco che funziona, tra le altre cose, con tutti i modelli di smartphone: Android, iPhone, Blackberry e Windows Phone. Grooveshark è un servizio abbastanza famoso. Per chi non lo conoscesse si tratta di un sito da usare per creare delle playlist personalizzate. Playlist di canzoni che possiamo ascoltare da PC, oppure usando il browser del nostro smartphone in streaming e senza spendere soldi.

Loading...

Lascia un commento

Copyright 2009-2017 CreaGratis.com


I contenuti di questo blog, dove non diversamente specificato, sono distribuiti sotto Licenza Creative Commons.

Creagratis non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.

Privacy policy | Blogmap | Contatti
P.IVA 02618720649