2016 22/06

Come Recuperare File Cancellati su Android

  • Scritto da Gabriele Li Mandri
  • 0 com
  • Categoria: Android

Tutti noi, almeno una volta nella nostra vita, abbiamo cancellato per sbaglio un file od una fotografia molto importante per noi dal nostro smartphone. Oppure l’abbiamo fatto di proposito, per via di un umore non buono o di una storia finita male, salvo poi essercene pentiti immediatamente. E al contrario di altri sistemi operativi che ci consentono di recuperare questi file, su Android non esiste il classico cestino che, spesso, ci permette una seconda possibilità. Eppure esistono delle app e dei sistemi che ci consentono di rimediare ai nostri errori: vediamo dunque come recuperare i file cancellati su Android.

Come Recuperare File Cancellati su Android con Wondershare

Cosa fare prima di iniziare qualsiasi procedura

Prima di iniziare con la vostra procedura di recupero dei file cancellati su Android, il nostro consiglio è di disattivare la connessione dati Wi-Fi, così da evitare l’eventuale installazione di aggiornamenti che potrebbero rendere questa operazione impossibile. Inoltre, evitate sempre di spegnere il vostro smartphone perché, così facendo, perderete definitivamente i vostri file e non potrete recuperarli in alcun modo.

Recuperare i file cancellati da un dispositivo rootato

Per recuperare i file cancellati potrete utilizzare Undeleter, una app che vi consentirà di svolgere questa operazione in modo facile e veloce. Purtroppo, tale applicazione funziona solo nel caso in cui abbiate sbloccato i diritti di root sul vostro smartphone: un’operazione che comporterà l’annullamento della garanzia, e che spesso si rivela molto rischiosa per la salute del vostro device. Come fare? Per prima cosa dovrete scaricare Undeleter dal vostro Google Play Store e installarlo.

Come utilizzare Undeleter

Come Recuperare File Cancellati su Android con Undeleter

Una volta installato, dovrete selezionare la tipologia di file che intendete recuperare, come ad esempio i dati applicazione (come gli SMS) o altri file cancellati (video, foto, documenti). Aprite l’app, concedetele l’accesso al root e selezionate la posizione che apparteneva al file cancellato (ad esempio la scheda SD oppure la memoria interna). Una volta fatto questo, l’app provvederà ad eseguire una scansione della memoria, fornendovi in risposta tutti i file che avete cancellato e che sono attualmente recuperabili. La semplice visualizzazione dei file cancellati è gratuita ma, se vorrete anche recuperarli, dovrete per forza passare alla versione a pagamento di Undeleter, che costa 3,99 euro.

Recuperare file cancellati da dispositivi non rootati

Il vostro cellulare non è rootato? Nessun problema, perché esistono metodi che vi consentiranno di recuperare i file cancellati su Android a prescindere dai diritti di accesso al root. Ad esempio, un metodo molto efficace è collegare il vostro smartphone ad un computer, per utilizzare uno dei tanti software di recupero file come, ad esempio, Wondershare (per Windows e Mac OS), Coolmuster oppure Recuva: indubbiamente il più affidabile.

Come utilizzare Recuva

Come Recuperare File Cancellati su Android con Recuva

Prima di iniziare, è bene specificare che Recuva è disponibile solo per Windows, e funziona esclusivamente con le schede SD (e non con la memoria interna del cellulare). Una volta che lo avrete scaricato ed installato, potrete collegare lo smartphone al PC utilizzando il vostro cavo USB, lanciare il programma e selezionare il tipo di file che intendete recuperare. Nel caso in cui Recuva non dovesse riuscire ad individuare alcun file, esiste un modo per ovviare a questo problema: copiate tutto il contenuto della scheda SD sul vostro computer formattando come FAT32, poi riportate i dati copiati sulla scheda SD del cellulare e riprovate a lanciare Recuva. Una volta che avrete recuperato i vostri file sul PC, provate a trasferirli nuovamente sulla scheda SD: alle volte capita che entrino in conflitto, dunque il consiglio è di tenerne sempre una copia sul computer.

Come evitare di cancellare file per sbaglio

Come Recuperare File Cancellati su Android con Dumpster

Un noto spot televisivo recitava: “Prevenire è meglio che curare”. La stessa cosa vale per la cancellazione dei file per errore: esistono infatti applicazioni che vi permetteranno di scansare questa eventualità. La migliore è indubbiamente Dumpster: una app che imita il cestino di Windows, e che salverà una copia dei file cancellati al suo interno, permettendovi di recuperarli quando e come volete. Oltre ad essere molto comodo, Dumpster è anche utilizzabile senza avere accesso ai permessi di root, e molte delle sue funzionalità migliori sono già disponibili nella versione demo, dunque non dovrete spendere nemmeno un centesimo. Ovviamente, gli unici file che potrete recuperare saranno quelli cancellati successivamente alla sua installazione. Il nostro consiglio è di installarlo per evitare di trovarvi nelle situazioni precedentemente elencate.

Lascia un commento

Copyright 2009-2017 CreaGratis.com


I contenuti di questo blog, dove non diversamente specificato, sono distribuiti sotto Licenza Creative Commons.

Creagratis non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.

Privacy policy | Blogmap | Contatti
P.IVA 02618720649