2012 25/01

Navigatore Satellitare Gratis per Android, iPhone, Nokia e Blackberry

Navigatore satellitare per Android, iPhone, Nokia e BlackberryUna delle cose migliori di internet è la possibilità di condividere la conoscenza. Questo vale per tutte le cose, da Wikipedia fino al blog più piccolo e amatoriale, compreso il nostro. L’unico limite che ci viene imposto è dettato dalla nostra fantasia e creatività. Volendo possiamo utilizzare il web in modi innovativi, geniali, utili o semplicemente divertenti. E, con mia continua sorpresa, anche le cose più comuni si prestano ad una rivisitazione completa. Come le mappe stradali, quelle che ai giorni nostri sono diventate parte integrante dei navigatori satellitari. Queste stesse mappe, spesso acquistabili anche spendendo non pochi euro, possono essere ottenute gratis da Google Maps. O, meglio ancora, da Waze. Ma, in quest’ultimo caso, la novità più gustosa è un’altra. E, per una volta tanto, utilizzabile anche in Italia, e gratis.

Guidare Social

Download App | Waze.it

Disponibile per smartphone Android, iPhone, Nokia e Blackberry

Interfaccia dell'applicazione Waze che funziona come un navigatore satellitare

O, meglio, potenzialmente utilizzabile anche in Italia: tutto dipende dal successo che questa applicazione riuscirà a riscuotere. Il concetto che sta alla base di Waze è la creazione di mappe in modalità social. Lo so che fa tanto “moda” parlare di social network, social know, social web e via discorrendo. Ma, al di là delle ideologie che vi possono essere o meno collegate, in alcuni ambiti la condivisione di conoscenza può generare un insieme più grande della somma delle parti. Waze prova a ricreare questo meccanismo nel mondo dei navigatori satellitari.

Il funzionamento, detto a parole, è semplicissimo: ognuno degli utenti non deve fare altro che utilizzare l’applicazione e lasciare che questa mappi le strade. In pratica più gente utilizza Waze, e per più tempo Waze viene utilizzato, più precise saranno le mappe create e i percorsi consigliati. E’ un metodo per ottenere una mappatura delle strade della penisola, e del mondo, a poco prezzo ma con alcuni vantaggi. E un paio di cose negative, anche. Vediamone il perché.

Navigare Social Sì, Navigare Social No

Immagine che mostra le notifiche dell'applicazione Waze

I vantaggi sono sostanzialmente due, se escludiamo il prezzo pari a zero di questa applicazione. Ci sono in circolazione degli ottimi navigatori satellitari da utilizzare con i vari smartphone, sia gli iPhone che gli Android. Ma, generalmente, tutte queste applicazioni sono a pagamento con prezzi che possono variare da un paio di decine di euro fino a qualche centinaio. Sono tutte, o quasi, applicazioni di buona qualità ma non sono gratis, purtroppo.

Il primo vantaggio della creazione di una mappa tramite un navigatore social è l’aggiornamento pressoché istantaneo. Di fatto quando una strada viene chiusa, un senso unico invertito, un nuovo percorso aperto Waze modifica automaticamente le proprie mappe. Anche gli altri navigatori lo fanno ma con tempi decisamente più lunghi. E, a volte, anche con delle modificha già vecchie quando vengono attuate, tanto rapidamente muta la realtà delle cose.

Il secondo vantaggio è collegato al primo, ma non solo. Waze mette a disposizione alcuni funzioni tipicamente da social network ma dando loro un senso nella giungla cittadine. Tramite notifiche e messaggi possiamo essere avvisati in tempo reale di ingorghi, incidenti o altri pasticci che possono capitare mentre si guida (avete detto colonne di camionisti infuriati in sciopero?). Ovviamente sta anche a  noi contribuire alla precisione delle informazioni avvisando a nostra volta gli altri utenti di Waze di eventuali ingorghi o del traffico che incontriamo sulla nostra strada.

Dai due vantaggi che ho descritto è facile capire quale possa essere lo svantaggio più grosso: le dimensioni della comunità di Waze. A livello mondiale paiono esserci circa 10 milioni di utenti registrati a questa community. Che non son pochi ma nemmeno abbastanza. O per lo meno non sono ancora abbastanza gli italiani iscritti che utilizzano questa applicazione. Ci sono molte zone non ancora mappate in Italia e le notifiche non sono abbastanza precise. La nota positiva è la possibilità di migliorare il servizio semplicemente aggiungendo utenti. Io sicuramente sono di parte, lo ammetto, ma sono quasi certo che non servano poi molti utenti per permettere di mappare Milano, Roma e qualche altra grande città italiana. Alla fine qualche migliaio di persone appassionate di tecnologia nella nostra penisola le si riesce a trovare. Se Waze riesce a intercettarle, e ad appassionarle, potrebbe ben presto diventare un’ottimo navigatore satellitare gratis.

Che differenza c’è tra Waze e Google Maps

Immagine che introduce il paragrafo della differenza tra Google Maps e Waze

Domanda legittima: tutti e due sono navigatori gratis, ed entrambi hanno un orientamento da social network. Sì, Google Maps meno ma la crescente integrazione dei servizi di Google in Google Plus non dovrebbe lasciare intatta questa applicazione. Anche perché già adesso esistono le mappe condivise, la segnalazione di posti interessanti ai propri contatti. Comunque al di là del futuro al momento ci sono due buone ragioni per utilizzare Waze piuttosto che Google Maps. Anzi, in realtà sarebbero 3, ma la migliore puntualità degli aggiornamenti di Waze è già stata descritta sopra e non voglio ripetermi.

Innanzitutto Waze può essere utilizzato offline. O, in altre parole, possiamo salvare le mappe che ci servono e utilizzare senza essere connessi ad internet. Perderemo le notifiche in tempo reale, perderemo gli aggiornamenti del traffico, ma risparmieremo sulla bolletta del telefono. E, comunque, l’integrazione con il sistema GPS del cellulare permette di seguire i percorsi come con qualsiasi altro navigatore satellitare offline a pagamento.

La seconda è il carattere “giocoso” di Waze. Al di là delle discussioni tra serietà e seriosità Waze ha deciso di optare per una grafica chiara ma con caratteristiche da cartoon. Ma non è questo l’aspetto principale. La cosa interessante è un sistema a punti che permette di ottenere premi, anche costosi, a fronte di una collaborazione attiva nella comunità. Se segnaliamo incidenti (reali), cambiamenti delle strade e verifichiamo la correttezza dei percorsi calcolati otterremo dei punti da “spendere” in regali. Ogni tanto, con una frequenza non rara, ci sono anche dei contest legati a particolari iniziative particolari. Per dirne uno, l’ultimo concorso in corso mette in palio 8000 euro per un viaggio di 4 persone. Viaggio per dove? Bé, la destinazione la deciderà il vincitore con piena libertà di scelta per qualsiasi destinazione nel mondo. Ma già quest’estate c’erano stati degli altri concorsi con in palio premi come iPod, iPad e vari gadget tecnologici non proprio da sottovalutare.

Un Commento

Lascia un commento

Copyright 2009-2017 CREAGRATIS.COM


I contenuti di questo blog, dove non diversamente specificato, sono distribuiti sotto Licenza Creative Commons.

Creagratis non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.

Privacy policy | Blogmap | Contatti
P.IVA 02618720649