2011 23/02

Programma Gratis per Ridimensionare Più Foto o Immagini contemporaneamente

Ridimensionare foto e immagini contemporaneamenteDopo aver più volte parlato di fotoritocco oggi ho deciso di svelarvi un piccolo segreto o, se volete, un dietro le quinte di come lavoro. Sicuramente qualche d’uno dirà che non è un argomento entusiasmante, ma per una volta voglio pensare un po’ a me stesso. E, come ricaduta, a tutti quelli che si ritrovano a lavorare con fotografie e immagini da modificare in gran quantità.

Certo, come togliere gli occhi rossi o eliminare rughe ad una o più foto abbiamo già parlato; quello che però mi fa dannare più di ogni altra cosa è il ridimensionare le foto o le immagini senza dover procedere una ad una.

Come ridimensionare più foto con una sola azione

Download | Scarica il programma per ridimensionare le foto

Programma per ridimensionare foto e immagini

Come ogni cosa. come ogni problema o evento che ci ritroviamo ad affrontare, anche la modifica delle immagini presenta una duplice natura. Chi lo fa saltuariamente, ogni tanto e senza continuità non avrà alcun problema a ripetere la stessa operazione qualche volta. Ma se si è nella condizione di dover modificare una grande collezione di immagini in poco tempo, allora è bene dotarsi degli strumenti per poterlo fare facilmente.

Uno di questi strumenti è Picture Barf, sviluppato e reso disponibile in maniera gratuita dalla software house Shivji Solutions. Chiarisco subito che non si tratta di un programma di fotoritocco particolarmente complesso, e nemmeno completo se è per questo. Possiamo, in sostanza, utilizzarlo solamente per ridimensionare le nostre fotografie, ma velocemente e mantenendo una buona qualità nei particolari. Il processo è semplice: selezioniamo tutte le foto che dobbiamo ridimensionare e poi decidiamo le dimensioni che devono avere dopo la trasformazione. Possiamo sia inserire un valore percentuale, secondo la notazione comune negli zoom (cioè 0,5x, 1x, 2x, ecc..) oppure un valore assoluto. Anche se, mi scoccia dirlo, questa seconda funzionalità oltre ad essere la più utile, almeno secondo le mie esigenze, è anche quella che presenta maggiori problemi e bachi. Dopo aver selezionato le impostazioni basta dare l’avvio al procedimento e ci ritroveremo con una copia delle nostre immagini modificate in base alle nostre indicazioni.

Abbiamo fin’ora parlato delle cose positive, ma non tutto ciò che luccica è oro. Infatti oltre ad una serie di piccoli problemini di secondo conto la cosa che più mi è dispiaciuta è la mancanza di compatibilità con sistemi operativi diversi da Windows. Certo, con il sistema operativo di casa Microsoft non ci sono problemi, ma se proviamo ad utilizzarlo con Ubuntu più spesso che volentieri si blocca, o almeno questo accade sui PC con Ubuntu 10.04 su cui l’ho provato.

La seconda cosa che non mi è piaciuta è l’impossibilità di utilizzare PictureBarf da linea di comando; sarà che per operazioni simili l’ambiente Linux offre delle soluzioni molto più comode e veloci da consolle, ma non mi sarebbe dispiaciuto che gli sviluppatori ci avessero messo un’occhio al riguardo.

Quindi, per trarre le somme, il software va più bene in ambiente Windows e permette di ridurre sensibilmente i tempi necessari per ridimensionare più foto o immagini contemporaneamente. Parimenti restano ancora alcuni problemini da risolvere: confido che ci sia in progetto una nuova versione del software, anche se non si hanno ancora notizie al riguardo.

Lascia un commento

Copyright 2009-2017 CreaGratis.com


I contenuti di questo blog, dove non diversamente specificato, sono distribuiti sotto Licenza Creative Commons.

Creagratis non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.

Privacy policy | Blogmap | Contatti
P.IVA 02618720649