Smartphone Economici sotto i 250 Euro di Inizio 2015

di Samuele

Il mercato degli smartphone è diviso a metà, se possiamo azzardare. Da un lato ci sono quelli di fascia alta, quelli con mille funzioni stratosferiche – e per di più inutilizzate -, e che costano almeno 500-600 euro. Dall’altro lato ci sono quelli così detti di fascia bassa, che costano più o meno 200-250 euro, che funzionano bene e che permetto di fare tutto, e anche più. Oramai comprare uno smartphone economico non significa rinunciare a navigare ad alta velocità, scattare belle foto, usare WhatsApp o ascoltare musica in streaming con Spotify. No, comprare uno dei migliori smartphone economici sotto i 250 euro vuol dire avere uno smartphone discreto, una batteria spesso longeva, e risparmiare molti soldi. Magari, ecco, dal punto di vista estetico non sono così eleganti, ma spesso e volentieri non sono nemmeno brutti. Vediamo quindi, oggi, quali sono i migliori smartphone economici del 2015.

Alcatel OneTouch Idol Mini

Immagine dello smartphone Alcatel OneTouch Idol Mini

Cominciamo con l’Alcatel OneTouch Idol Mini. E bisogna dire che questo telefono fa di tutto per nascondere il suo costare meno di 100 euro. E’ realizzato in plastica, vero, ma l’aspetto è metallico, elegante, e lo spessore (7,9 millimetri) lo rende facile da maneggiare. Lo schermo da 4,3 pollici non è perfetto, ha una risoluzione di soli 480×845 pixel, ma dalla sua ha degli ampi angoli di visione. Non c’è la connessione 4G, ma tanto in Italia non è né così diffusa né così economica. Infine lo slot SD permette di aumentare la memoria disponibile, cosa molto apprezzabile se si intende utilizzare a fondo questo smartphone economico.

Da acquistare se si vuole spendere poco ma avere per le mani uno smartphone dall’apparenza più costosa.

Asus Zenfone 5

Immagine dello smartphone Asus Zenfone 5

Asus sforna, ogni tanto, delle chicche tecnologiche davvero di buona qualità ed economiche. Questo smartphone, l’Asus Zenfone 5, è uno di quei dispositivi pensati per accorciare la distanza tra i telefoni entry-level e quelli di fascia alta. Rispetto ai modelli di 4 e 6 pollici, questo – con schermo da 5 pollici – ha un design curato, lo spessore giusto e la corretta maneggevolezza. E’ vero,, il display non è molto luminoso, e la batteria arriva appena appena a fine giornata. Ma nel complesso è un ottimo telefono, e non avrebbe sfigurato come telefono di prima fascia un paio di anni fa. Il prezzo, poi, è più che ottimo: 150 euro per uno smartphone Android bello e prestante.

Nokia Lumia 1320

Immagine dello smartphone Nokia Lumia 1320

Il Nokia Lumia 1320 costava di più, appena uscito. Però ha avuto un calo di prezzo abbastanza repentino e tale da giustificare il suo inserimento in questa lista dei migliori smartphone economici. Quindi, se siete alla ricerca di un telefono che costa poco, pensate seriamente a questo Windows Phone: grande schermo da 6 pollici, connessione 4G, una batteria dalla grande durata, e un design più che decente. La risoluzione da 1280 x 720 pixel è forse un po’ bassa, e la fotocamera è solamente discreta. Inoltre la dimensione è proprio sul filo, per alcuni magari sarà troppo grande: 6 pollici è un phablet, e non è comodissimo da portare in tasca. Però il prezzo basso, il fatto di avere un sitema Windows Phone, e la qualità costruttiva dei Nokia rendono questo smartphone davvero interessante.

Moto E

Immagine dello smartphone Moto E

Il Moto E, di Motorola, è uno dei dispositivi più interessanti. Lo è perché è la versione economica del telefono di punta della casa alata. Ci torniamo tra un attimo. Il Moto E costa meno di 100 euro, ma ha un aspetto elegante, un buon display, una batteria dalla durata eccellente, gli altoparlanti anteriori, il supporto alle microSD. Non ha connessione 4G, e la fotocamera frontale è scarsa: se amate i selfie scordate questo modello e guardate il successivo in questa lista.

Se cercate un telefono economico, potente, dalla lunga batteria. E volete provare Android puro alla sua massima potenza.

Moto G (2014)

Immagine dello smartphone Moto G (2014)

Se invece volete, e potete, spendere un po’ di più allora puntate sul Moto G (2014): il design è simile, ma ha un display più grande e una fotocamera migliore. E un processore più potente. Non c’è la connessione 4G, e a volte l’audio non è così buono come ci si aspetterebbe. Però le caratteristiche del telefono sono assolutamente superlative, sopratutto se confrontate con il prezzo cui viene venduto. Giusto per capirci, alcuni produttori mettono in vendita smartphone da 500 euro, e più, con caratteristiche simili e a quelle del Moto G.

EE Kestrel

Immagine dello smartphone EE Kestrel

Ero indeciso se consigliare l’OnePlus One, che sulla carta è un signor telefono. Però è difficile da acquistare, e penso che la caccia all’acquisto sia una pessima cosa. Capiamoci, il telefono è ottimo, ma aspettare mesi per averlo non è esattamente una prospettiva allettante. Anche perché nel frattempo altri modelli di altri produttori si svaluteranno e diverranno più allettanti. Invece, se volete provare uno smartphone di marchio semisconosciuto provate uno Xiami, o uno EE Kestrel.

Quest’ultimo in particolar modo è davvero interessante: a circa 100 euro permette di navigare su rete 4G in modalità super veloce. L’aspetto plasticoso rende facile sottovalutarlo, però il processore Qualcomm Snapdragon S400 rende il dispositivo fluido in tutte le occasioni, e il display IPS offre ampi angoli di visuale con una buona luminosità dello schermo. La risoluzione è però bassa, e manca la possibilità di espandere la memoria interna tramite scheda microSD. Il che è un peccato perché 8GB di memoria interna rischiano di essere pochi.

In definitiva, se cercate un telefono con connessione 4G che costi poco e che sia adatto a un uso standard allora provate l’EE Kestrel.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *