3 Consigli Utili per una Landing Page Efficace

di Vittorio

Indipendentemente dal prodotto o dal servizio che vendi, una landing page fantastica è uno degli elementi più importanti per garantire il futuro successo del segmento online della tua nuova attività.

Le landing page devono fare ciò che suggerisce il loro nome; offrire ai visitatori un posto sicuro e stabile per arrivare al tuo sito, aumentare la loro fiducia in ciò che li circonda e offrire  informazioni a sufficienza in un contesto fruibile e accessibile per spronarli a passare alla fase successiva del viaggio del cliente, o ancora più idealmente a portare a termine l’acquisto.

Quanto è importante una landing page per il successo della tua attività? Dai uno sguardo alle statistiche.

Dati salienti sulla Landing Page

  • Non mettere mai più di un’offerta sulla stessa pagina. Se i clienti si trovano dinanzi a molte offerte possono confondersi e non riuscire a prendere una decisione causando un crollo delle conversioni fino al 266%.
  • Solo al 16% delle landing page mancano gli strumenti di navigazione. Questo è un aspetto negativo. Non ti interessa che i clienti svolazzino in rete; vuoi che siano bloccati sulla landing page e che restino lì finché non diventano una conversione.
  • Solo il 50% delle landing page sono ottimizzate per i dispositivi mobile. Ciò significa rinunciare a più del 52% di tutto il traffico web.
  • I video integrati possono aumentare le conversioni fino all’86%.
  • Il numero medio dei campi da compilare su una landing page è di 11. Se riesci a portare quel numero a 4, puoi aumentare le conversioni fino al 120%.

I tre consigli migliori per costruire una Landing Page convincente

Consigli per landing page

1. Rendila quanto più semplice possibile

Ai consumatori non piace giocare a nascondino o alla caccia al tesoro quando sono alla ricerca di risposte su un sito. Vogliono tutto e subito, oltre che termini talmente elementari da consentire anche a uno studente di terza media di leggere le informazioni una sola volta e di imprimersi nella mente i dettagli più importanti. Più il tuo sito appare confusionario o sciatto, più si abbasserà il tasso di conversione e aumenterà la frequenza di rimbalzo. Assicurati che la navigazione sia semplice anche per i visitatori mobile. Usa un servizio di progettazione per creare un logo unico e inseriscilo in cima alla pagina principale e in ciascuna pagina successiva del sito affinché rimanga impresso nella memoria dei clienti. Se un sito non funziona sullo smartphone o sul tablet, quel segmento di mercato lo abbandonerà nel giro di pochi secondi. Non dare agli utenti un motivo per abbandonare la pagina, mostra loro tutte le ragioni fantastiche per cui dovrebbero restare.

2. Ogni cosa al suo posto

Non è corretto paragonare la tua azienda ad Amazon, ma bisogna fare il confronto per capire come dovrebbe funzionare una landing page. Gli algoritmi straordinari e gli elementi dell’intelligenza artificiale di Amazon sono progettati in maniera tale da raccogliere i tuoi dati sin dal primo momento. Le sezioni della pagina su cui clicchi, le parole chiave che inserisci, la tua provenienza in base al tuo indirizzo IP e alla lingua scelta, sono tutti elementi determinanti per la tua esperienza di navigazione. La tua landing page dovrebbe essere in grado di fare qualcosa di simile, cioè registrare qualsiasi prodotto, servizio, parte della pagina, ecc., su cui un visitatore si sofferma durante la sua permanenza sul sito. Queste informazioni possono essere convertite in orientamenti utili quando il visitatore ritorna sul sito. Se tutto ciò è fatto bene, i suoi prodotti preferiti compariranno su una landing page personalizzata. In tal modo comprenderà che il tuo sito sta facendo del proprio meglio per soddisfare le sue esigenze e di conseguenza il suo senso di fiducia e la sua sua fedeltà aumenteranno. Sei sempre più vicino a una vendita.

3. Le analisi dei dati sono tutto

Una landing page senza analisi dei dati è come un’auto senza il contachilometri o la spia del carburante. Certamente, puoi andare dal Punto A al Punto B, ma non hai la minima idea delle prestazioni della macchina o se sarebbe opportuno che intervenissi per migliorarle. L’analisi dei dati della pagina di Google è la scelta più popolare in circolazione, ma ciò non significa che sia la scelta migliore per la tua impresa. Fai una ricerca di mercato per capire che cosa risponde maggiormente alle tue esigenze e al tuo budget. Ma sicuramente dovrai vedere come gli utenti interagiscono con il tuo sito web per individuare i suoi punti di forza e le sue debolezze ed eventualmente apportare dei cambiamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.