4 Siti per Ridurre le Dimensioni di Foto e Immagini Online e Gratis

di Gabriele Li Mandri

Spesso, quando si ha a che fare con foto di grande qualità e spessore, emerge un problema molto seccante: le dimensioni dei pixel e la pesantezza del file. Ed essendo il web 2.0 un mondo che richiede velocità e caricamenti immediati, con siti internet sempre più rapidi, un’immagine non deve mai superare una certa dimensione in Kb o Mb. Da questo punto di vista il web offre delle ottime soluzioni per ridurre le dimensioni delle immagini mantenendo al tempo stesso la qualità del file: il tutto senza richiedere l’installazione di alcun software sul vostro PC, e senza pagare un euro.


1. Compressor.io

Schermata iniziale del servizio online Compressor.io

Compressor.io è una web app che permette di caricare immagini, comprimerle e poi scaricarle nuovamente. Rispetto a molti altri servizi simili offre un paio di caratteristiche importanti. Innanzitutto non richiede né una registrazione, né di collegarsi utilizzando l’account di un social network. Questo garantisce un minimo di sicurezza, per lo meno se si comprimono foto generiche. Va da sé che se si intende convertire o ridurre le dimensioni di fotografie personali, o legati in qualche modo a contratti di riservatezza, beh, ecco, forse è consigliabile lavorare completamente offline.

Il secondo aspetto importante è la facilità con cui è possibile comprimere un’immagine, e la qualità del risultato finale. Qualità che è possibile vedere in anteprima, appena caricata l’immagine. Ma andiamo con ordine.

Confronto della qualità della foto prima e dopo la compressione

Attualmente è possibile comprimere la dimensione di una foto in formato JPG, PNG, GIF e SVG. Dopo aver caricato la fotografia è possibile decidere il tipo di compressione da utilizzare, se Lossy, che permette di ridurre dell’80% la dimensione complessiva dell’immagine, oppure Lossless, che mantiene una qualità più alta nell’immagine finale a scapito di una riduzione del “solo” 60%. Prima di convertire è possibile vedere un’anteprima del risultato, e quindi eventualmente decidere di cambiare alcune impostazioni.

Dopo aver convertito l’immagine ci sono alcune possibilità per salvare il risultato. Innanzitutto si può scaricare l’immagine compressa sul proprio computer, ed è il caso più comune, penso. Però se c’è la necessità si può caricare direttamente il risultato su Google Drive o su DropBox, senza dover scaricare nulla o fare operazioni complesse.

In definitiva Compressor.io è una buona soluzione per chi ha bisogno di ridurre le dimensioni delle foto in alta risoluzione senza perdere la qualità generale dell’immagine, e senza ricorrere a programmi a pagamento, o a software da installare sul PC. Vale comunque la pena di ricordare che alcuni servizi di cloud computing, come Google Drive, permettono di ridurre automaticamente le foto caricate da smartphone. La qualità è buona, anche se non si posso impostare i particolari e decidere l’algoritmo di compressione.

2. TinyPNG

Ridurre le dimensioni delle immagini con TinyPNG

Il nome di questo sito web riassume perfettamente ciò che è in grado di fare. TinyPNG vi permetterà infatti di caricare con estrema semplicità la foto che desiderate alleggerire, grazie ad un metodo di drag & drop davvero intuitivo e veloce. Il sistema alla base del motore che gestisce il software di TinyPNG ha il grande vantaggio di pulire l’immagine da tutti i dati superflui, lasciando intatta la qualità del file: inoltre vi permetterà di sapere in ogni momento la percentuale del “peso” perso dall’immagine, consentendovi di modificare sia le foto in formato JPG che quelle in PNG. Infine, TinyPNG permette di ridurre le dimensioni di pacchetti di foto, da caricare in archivio ZIP o tramite account Dropbox. Si tratta del miglior strumento di ottimizzazione delle immagini presente attualmente su internet.

3. Optimizilla

Ridurre le dimensioni delle immagini con Optimizilla

Optimizilla ha ben poco da invidiare a TinyPNG, dato che consente di fare più o meno le stesse operazioni del sito web precedente. Anche se ragiona in modo diverso. Le foto vanno infatti caricate col solito sistema drag & drop, ma modificate attraverso una schermata di anteprima che potrete manipolare con un cursore +/-: nello specifico, potrete bilanciare il peso del risultato finale modificando la qualità dell’immagine (da 1% a 100%) e verificando in tempo reale ciò che potrete ottenere. Pur essendo più manuale rispetto a TinyPNG, Optimizilla vi consente di mettere a confronto le due versioni della foto e di intervenire nel caso in cui il risultato non vi soddisfi pienamente. L’unico svantaggio è che non è possibile elaborare più di 20 immagini per volta.

4. Kraken.io

Ridurre le dimensioni delle immagini con Kraken
Kraken.io somiglia ai due strumenti precedenti per via del solito sistema di caricamento foto drag & drop, ma non raggiunge il loro livello di professionalità e di qualità, soprattutto per via del numero minore di opzioni di modifiche che avrete a disposizione. Poco male, perché si tratta di un sistema di conversione molto rapido e, dunque, ideale per convertire grosse quantità di immagini tutte insieme. Inoltre, Kraken.io vi permetterà di scegliere se convertire il pacchetto di foto (o la singola foto) con perdita di dati o senza perdita di dati: l’ideale se vi servono foto di dimensioni minime, e se la qualità non è il vostro obiettivo principale. Il sito web ha però un grosso difetto: la versione senza limiti è disponibile solo previo abbonamento mensile, il che aggiunge anche la possibilità di sincronizzarlo con Dropbox. Purtroppo, senza abbonamento, è possibile convertire foto di massimo 1 MB, per un totale di 50 MB mensili.

Altri modi per comprimere foto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.