VPN: Cosa Sono, Come Funzionano, e Principali Vantaggi

di Vittorio

Una VPN è in grado di creare una connessione sicura tra l’utente e internet. Come spiega VPNOverview infatti, il traffico di una persona che si connette attraverso una VPN viene canalizzato all’interno di un tunnel virtuale criptato. Questo chiaramente permette un livello maggiore di anonimato, ma anche di poter accedere a tutti quei servizi eventualmente preclusi dai geoblocchi. Vediamo insieme il funzionamento di una Virtual Private Network, e quali sono i principali vantaggi.

Software VPN

Che cos’è una VPN?

Come anticipato, una VPN è in grado di creare una connessione sicura tra il terminale, come uno smartphone, un pc o un tablet, e internet. Nel momento in cui accediamo al web infatti, al dispositivo viene assegnato un indirizzo IP. Senza entrare eccessivamente nel dettaglio, possiamo paragonare l’IP ad un numero di telefono o eventualmente ad un indirizzo di casa. In altre parole, attraverso questo codice identificativo, ogni utente è di fatto rintracciabile, anche perché viene rivelata la posizione dell’utente stesso.

Al contrario, una VPN permette l’invio, da parte dell’utente, di dati criptati attraverso un server esterno, utilizzando dunque una connessione sicura. Da tale server il traffico sarà poi incanalato su internet verso il sito di destinazione. Grazie al duplice passaggio, l’indirizzo IP non sarà più quello del navigante, ma quello della VPN. Nonostante esistano comunque dei metodi per aggirare una VPN e risalire all’IP, il livello di sicurezza è molto alto.

Le applicazioni delle VPN

Le VPN possono essere utilizzate per un gran numero di scopi, da quelli personali, a quelli ludici, fino a quelli professionali. Una situazione dove sicuramente possono tornare utili le reti virtuali protette, è quella di una qualsiasi operazione di internet banking, dove la sicurezza non è mai abbastanza. Ma in ambito lavorativo le VPN assumono davvero un’importanza fondamentale, perché i dati aziendali devono essere sempre tutelati.

Questo è il motivo ad esempio perché una delle applicazioni sempre più frequenti avviene in ambito smart working, dove un canale preferenziale e davvero sicuro tra collaboratore e datore di lavoro è a dir poco basilare. Ovviamente non tutti gli scopi sono così “nobili”. Molti altri riguardano ad esempio l’intrattenimento in generale. Tante società che erogano servizi in streaming ad esempio, applicano dei geoblocchi.

In altre parole precludono agli utenti di alcuni Paesi la possibilità di visualizzare i loro contenuti. Questo può accadere per una differenza di tariffe applicate a seconda della Regione. Sempre grazie al fatto che una VPN è in grado di mascherare l’indirizzo IP, è possibile far risultare la connessione dai luoghi in cui non è applicato il geoblocco. Lo stesso discorso è valido anche in ambito gaming, tra l’altro per i medesimi motivi dello streaming.

Come funziona una VPN?

Una volta identificato un provider in grado di erogare un servizio VPN, si dovrà provvedere a scaricare e installare il software proprietario. Una volta impostate tutte le opzioni desiderate inerenti la sicurezza, il programma stabilisce una connessione con il server VPN scelto. Come detto, parliamo di una connessione sicura. In breve, quelle seguenti sono le fasi che operative di una VPN:

  • La VPN installata sul pc cripta i dati e li invia al server VPN attraverso una connessione sicura.
  • Il traffico dati criptato viene decriptato dal server VPN.
  • Il server VPN provvede all’invio dei dati decriptati su internet, ricevendo subito dopo una “risposta” destinata all’utente iniziale.
  • I dati vengono nuovamente criptati e inviati all’utente.
  • Il software VPN installato sul terminale decripta i dati in maniera che siano comprensibili e utilizzabili dall’utente.

I passaggi e le norme legate alla crittografia dei dati rendono sicuramente più difficile la vita agli hacker. Un’app o un software VPN infine, a seconda del dispositivo utilizzato, funziona in background. Questo significa che l’utente nemmeno si accorgerà che la VPN sta “lavorando”, quindi potrà tranquillamente continuare a navigare come se nulla fosse. In altre parole, tutti i benefici delle VPN sono godibili senza minimamente cambiare le proprie abitudini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.