2011 16/06

Cambiare Tonalità delle Canzoni in MP3 [Gratis & Online]

Cambiare la tonalità delle canzoni in MP3L’ultima volta in cui abbiamo parlato di Karaoke e di basi da scaricare gratis ci siamo dimenticati di dire una cosa. No, niente di fondamentale, solo una piccolezza. Ma in grado di rendere inutile tutto il discorso, invalidandolo con una banalità. Risolviamo subito la questione, prima di peggiorare la situazione. Si tratta di una questione congenita a tutti noi, esseri umani: ognuno di noi possiede una propria voce, un proprio timbro vocale, una propria tonalità naturale. E, di conseguenza, non possiamo pretendere di cantare tutte le canzoni, bene.

Possiamo però risolvere la questione adeguando la tonalità di un file MP3 alla nostra, permettendoci così un’esibizione intonata. Per far questo possiamo utilizzare un servizio online, completamente gratis: Transposr.

Come cambiare la tonalità di una canzone MP3

Link | Transposr

Applicazione web per cambiare la tonalità degli MP3

Ovviamente possiamo utilizzare questo sito anche per motivi meno triviali rispetto al karaoke, ma non chiedetemi quali: non me ne viene in mente nessuno.

Il concetto e la pratica sono semplici: carichiamo un file MP3 sul sito, indichiamo la tonalità di partenza e la tonalità che vogliamo ottenere. E poi scarichiamo il nostro nuovo file MP3. Vediamo un po’ più da vicino questi 3 passi da compiere per cambiare la tonalità di una canzone MP3.

Allora, dicevo che dobbiamo cominciare con il caricare sul sito la canzone di cui vogliamo cambiare la tonalità. E’ sufficiente  cliccare su Upload e quindi scegliere dal nostro computer il file giusto. Ovviamente il tempo di caricamento dipenderà dalla dimensione del file, e di conseguenza una canzone più lunga richiederà più tempo per essere caricata, convertita e scaricata nuovamente con la nuova tonalità.

Dopo aver caricato il file MP3 cominciano le difficoltà: dobbiamo spiegare all’applicazione quale sia la tonalità del nostro brano. Come fare? Ad orecchio, innanzitutto. Non è un’operazione semplice, e non esiste nemmeno una procedura che ci permetta di saperlo con precisione: anche se di solito nella musica usata per i Karaoke capita raramente, possono esserci dei brani che cominciano con una tonalità e poi durante l’esecuzione la alzano o l’abbassano. Quindi? Quindi, se conosciamo al tonalità originale segnaliamola, altrimenti lasciamo perdere: l’applicazione farà una sua ipotesi e la conversione sarà meno precisa. Ma dato l’utilizzo amatoriale del risultato direi che ci si può accontentare.

L’ultimo passetto è indicare la tonalità finale che vogliamo ottenere. Qui è abbastanza semplice: basta cliccare sulla casella giusta. Clicchiamo quindi su Transpose Now! e, finita la conversione, scarichiamo il nostro nuovo file MP3.

Interpretazione delle note inglesi

C’è un problema, però, nell’utilizzo di questa applicazione: le tonalità sono espresse secondo la prassi anglosassone. Ora chi studia musica, o comunque l’ha studiata in passato, non dovrebbe aver alcun problema ad interpretare i simboli. Per gli altri, per chi ha poca memoria o non ha mai avuto occasione per imparare a leggere bene la musica riporto una piccola legenda dei simboli usati:

  • C = Do
  • D = Re
  • E = Mi
  • F = Fa
  • G = Sol
  • A = La
  • B = Si

I simboli # e b, invece, indicano il diesis e il bemolle. O, in altre parole, un’innalzamento di un semitono nel primo caso, un abbassamento, sempre di un semitono, per il secondo simbolo. Ora però mi fermerei, se me lo concedete, prima di trasformare questo articolo in una lezione di musica.

Un Commento

Lascia un commento

Copyright 2009-2017 CREAGRATIS.COM


I contenuti di questo blog, dove non diversamente specificato, sono distribuiti sotto Licenza Creative Commons.

Creagratis non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.

Privacy policy | Blogmap | Contatti
P.IVA 02618720649