2013 18/09

Come Installare WhatsApp su Dispositivi Android non Supportati

  • Scritto da Massimo
  • Categoria: Android

Installare WhatsApp su dispositivi Android non supportatiWhatsApp si sta rilevando uno dei sistemi di messaggistica via internet più apprezzati al mondo grazie alla sua enorme popolarità su smartphone; abbiamo già visto come poterlo usare da PC ma oggi vediamo un altro metodo sempre interessante ovvero come installare WhatsApp su dispositivi Android non supportati ufficialmente, sia smartphone che tablet Android che non sono supportati dall’app. Il metodo è molto semplice e alla portata di tutti e non dovrebbe essere necessario nemmeno il root del dispositivo.

“Il tuo dispositivo non è supportato”

E’ proprio questo l’errore dal quale dobbiamo partire: questo metodo può essere valido quando recandoci su Google Play dal nostro dispositivo o da un qualsiasi browser riceveremo la notizia che il nostro dispositivo non è supportato; questo messaggio di errore ci impedirà l’installazione poiché giustamente se il device non è compatibile al 100% o non è stato testato, gli sviluppatori preferiscono non rendere disponibile l’app piuttosto che ritrovarsi con centinaia di lamentele. Tuttavia a noi potrebbe tornare comodo sempre WhatsApp su un tablet ad esempio dove solitamente non è compatibile: vediamo quindi un semplice metodo che funziona nella maggior parte dei casi, anche se il nostro dispositivo non ha i permessi di root.

Come installare WhatsApp su un dispositivo non supportato

L’intera procedura è piuttosto semplice e breve per cui vediamola per intera senza soffermarci su ogni passo: come prima cosa rechiamoci sul sito ufficiale e scarichiamo il file apk di installazione di WhatsApp; basterà semplicmente scaricare la versione per Android ottenendo un file che è nient’altro che un installer dell’app.

Questo passo deve essere fatto possibilmente da un PC in modo che riusciremo a scaricare il file senza essere linkati al Play Store da dove sappiamo già che non riusciamo a scaricare l’applicazione; ottenuto il file apk possiamo trasferirlo sul nostro dispositivo tramite Dropbox, memoria microSD o qualsiasi altro mezzo, basta che riusciremo a cliccarci sopra dal dispositivo e far partire l’installazione.

Attenzione solamente che dovremo avere attiva l’opzione per installare software da fonti sconosciute, disponibile nei settaggi Android; a questo punto, ignorando il messaggio di avvertimento che ci avviserà che l’applicazione potrebbe essere non compatibile, otterremo il nostro WhatsApp installato.

Icona di WhatsApp che risulta finalmente installato

Questo metodo dovrebbe funzionare su ogni dispositivo e non dovrebbe essere richiesto il root, proprio perché l’installazione di file apk può essere abilitata selezionando come citato prima l’opzione di installare software da fonti sconosciute; la grafica dell’app si adatterà in automatico alle dimensioni del nostro display e questo potrebbe causare qualche piccolo problema nell’interfaccia, tuttavia WhatsApp dovrebbe risultare sempre usufruibile senza problemi.

2 Commenti

Lascia un commento

Copyright 2009-2017 CREAGRATIS.COM


I contenuti di questo blog, dove non diversamente specificato, sono distribuiti sotto Licenza Creative Commons.

Creagratis non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.

Privacy policy | Blogmap | Contatti
P.IVA 02618720649