Perché conviene laurearsi online e quali sono i costi e le caratteristiche delle università telematiche?

di Vittorio

Oggi la digitalizzazione dei processi ha concesso agli utenti di usufruire di svariate opzioni online, letteralmente a portata di click o di tap del dito sullo schermo dello smartphone. Le lauree telematiche fanno esattamente parte di questo pacchetto di opportunità.

Sono particolarmente convenienti per tutte le persone che desiderano non rinunciare a questo titolo di studio, ma che non possono sottostare ai classici orari imposti dagli atenei fisici.

Le università digitali riconosciute dal MIUR, inoltre, garantiscono il conseguimento di un titolo di studio che ha lo stesso, identico valore di una laurea tradizionale. Si tratta del principale vantaggio delle suddette istituzioni, ma non è certamente l’unico, ed è per questo che vale la pena di scoprire tutti i benefici di una laurea telematica.

Cosa sono le università online e come funzionano?

Perché conviene laurearsi online

Prima di tutto, è importante capire di cosa stiamo parlando, quando facciamo riferimento ad una università online. Si tratta di istituzioni che permettono di conseguire una laurea a distanza seguendo lezioni videoregistrate attraverso una piattaforma di e-learning: una modalità che, stando al presidente di UniPegaso Danilo Iervolino, servirà per formare anche i manager del futuro.

Cosa significa studiare a distanza? Vuol dire che lo studente può accedere alle lezioni da casa propria, o da qualsiasi luogo dotato di connessione Internet. Una volta fatto l’accesso alla piattaforma, lo studente deve soltanto avviare sul computer (o su altri device) le lezioni che lo interessano. Essendo vere e proprie registrazioni in streaming, queste possono essere usufruite senza vincoli di orari, dunque anche di notte.

Rispetto alle università tradizionali non ci sono condizioni specifiche od orari ai quali sottostare, tranne che per gli esami, che richiedono di essere svolti in presenza di un docente o di una commissione di controllo. In tal caso ci si recherà presso uno dei centri sul territorio facenti parte del network dell’ateneo telematico.

Quali lauree possono essere prese online e quanto costano?

La lista è molto lunga e comprende svariati corsi di studi e indirizzi. Si fa ad esempio riferimento a ingegneria, economia, giurisprudenza, filologia, agraria, beni culturali, lingue, pedagogia, scienze motorie, scienze turistiche e tanto altro ancora. Il prezzo dell’iscrizione può cambiare in base all’ateneo scelto, ma di solito si parte da una base di 1.000 euro fino ad arrivare a 4.000 euro circa.

Per fare un esempio concreto, i costi di scienze dell’educazione online partono da 1.600 euro per l’iscrizione a UniMarconi e arrivano ad un massimo di 3.000 euro se si sceglie UniPegaso. Nel mezzo si trovano comunque altre opzioni, da 1.800 euro fino a 2.800 euro, dipendentemente dall’istituto telematico che eroga questi servizi.

Quando si parla di costi, però, bisogna fare una specifica: le rette universitarie includono anche il materiale didattico, quindi lo studente iscritto presso un ateneo online non dovrà sostenere le spese legate ad esempio all’acquisto dei libri di testo. Si tratta di un importante vantaggio economico, da non sottovalutare.

I vantaggi delle università online e i motivi per frequentarle

Proseguendo il discorso iniziato poco sopra, il primo vantaggio è di natura prettamente economica. I costi della retta, come detto, coprono anche la dotazione di materiali di studio, slides e dispense. Inoltre, si avrà la possibilità di risparmiare i soldi che altrimenti sarebbero stati spesi per il canone d’affitto di una casa: questo vale ovviamente per chi, in alternativa, avrebbe dovuto affrontare un’esperienza da fuori sede, con costi fino a 11 mila euro annui.

Il secondo vantaggio è l’accessibilità. Basta una semplice connessione al web per poter sfruttare le piattaforme di e-learning delle università telematiche. Non è necessario farlo in un luogo preciso, non si ha l’esigenza di recarsi a lezione e gli orari sono a totale discrezione dello studente. Si tratta di un punto a favore per determinate categorie di studenti: ad esempio per i genitori che devono badare ai propri bimbi, e non hanno una particolare elasticità in termini di tempo da dedicare all’università.

Lo stesso, identico discorso può essere fatto per gli studenti lavoratori, impegnati la mattina e il primo pomeriggio, ma liberi la sera o addirittura la notte. In conclusione, non c’è bisogno di smettere di lavorare per conseguire una laurea.

L’ultimo vantaggio delle università online è il seguente: sono istituzioni riconosciute dal Ministero dell’Istruzione. In termini pratici, questo significa che i titoli rilasciati da queste università hanno lo stesso valore di una laurea erogata da un’università tradizionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.