Come Trasferire Dati da Android a Windows Phone

di Claudia Falzone

Qualche settimana fa, io e il mio ragazzo abbiamo ricevuto la telefonata da una nostra amica disperata: il suo telefonino Android stava tirando le cuoia e aveva bisogno assolutamente di un altro smartphone. Si sa, quando si tratta di cambiare cellulare, bisogna farsi consigliare da chi se ne intende per evitare di comprare un prodotto scadente e, di conseguenza, ritrovarsi dopo pochi mesi nella stessa identica, spiacevole, situazione. Dopo un intero pomeriggio a peregrinare, lui le ha consigliato un Windows Phone Nokia Lumia. Era la soluzione migliore per il budget della nostra amica e, al contempo, quell’acquisto le avrebbe garantito un certo livello di affidabilità. All’improvviso, la domanda bruciapelo: “Ragazzi, come faccio a trasferire tutti i miei dati da Android a Windows Phone?”. Ve lo anticipiamo subito, migrare tutto il materiale da Android a Windows Phone non è una procedura complicata. Attenzione, però, a far tutto senza aver fretta di terminare. Ecco a voi una guida che vi illustrerà, passo dopo passo, a trasferire dati da Android a Windows Phone.

Installare l’App Switch To Windows Phone

Schermate di attivazione del Wi-Fi di Windows Phone e Android

Come prima cosa, installate l’app Switch to Windows Phone per Android dal Playstore e la versione per Windows Phone sul vostro nuovo telefono. Con queste due app avviate simultaneamente, trasferire contatti, sms, video e foto sarà semplice come bere un bicchier d’acqua.

Trasferire contatti e messaggi

Smartphone Windows Phone e Android

Avete due alternative per trasferire i dati: se avete già un profilo Windows Phone, è sufficiente una connessione Wi-Fi. Al contrario, se non ne avete ancora impostato uno, grazie a OneDrive sarà possibile creare un back-up dei dati. Sarete chiamati a fare questa prima scelta quando lanciate Switch to Windows Phone per Android. Dopo aver scelto l’alternativa che fa al caso vostro, leggete le condizioni d’uso e procedete.

Trasferimento dati da Android a Windows Phone

Se avete scelto la prima opzione, ovvero il trasferimento via Wi-Fi, avviate l’app Switch to Windows Phone anche sul nuovo dispositivo Windows e cliccate Next. L’app creerà una connessione privata tra il vecchio smartphone e quello nuovo, generando e visualizzando, sul dispositivo di partenza, una password da inserire quando richiesto sul vostro Windows Phone.

Andate su Impostazioni -> Wi-Fi e associate lo smartphone Android, inserendo la password di cui sopra. Vi appariranno una serie di avvisi che vi chiederanno il permesso di accedere ai contatti, messaggi e a tutti gli elementi installati su Android. Cliccate ok e premete Start. Dopo la fine del processo, potete mettere in pensionamento il vostro telefono Android o, semplicemente, conservarlo nella sua confezione. Non si sa mai, un giorno i nostri genitori potrebbero convertirsi al lato oscuro della tecnologia touch. (Nel caso in cui la connessione via Wi-Fi non dovesse funzionare, potete utilizzare il Bluetooth, il processo di connessione è ugualmente facile. Il problema è la possibilità di trasferire solo contatti e SMS).

Trasferire dati su Windows 10

Trasferire i dati da Android a Windows 8.1 è stato facile e indolore. Ma se abbiamo Windows 10 anziché 8.1? Nulla da temere, l’app Switch to Windows Phone supporta anche Windows 10, quindi è sufficiente seguire le fasi che vi abbiamo appena elencato. Se, invece, state utilizzando iOS, BlackBerry, o Symbian, potete trasferire unicamente contatti e SMS.

Come trasferire Video, Foto e Musica?

Trasferimento dati tramite cavo USB

Avete usato il Bluetooth perché la connessione Wi-Fi non va ma non sapete come spostare i video, le immagini e la musica sul nuovo telefono Windows Phone? Volendo, potreste installare Easy Transfer per Windows Phone. Sappiate però che questa app non stabilisce una connessione diretta tra dispositivi, bensì sposta i dati attraverso dei server remoti. Volete un consiglio? In questi casi, la soluzione migliore è il cavetto USB.

Se, sfortunatamente, non ne trovate uno e la connessione Wi-Fi non vuole saperne di funzionare, l’alternativa più adatta è OneDrive. Con ben 15 GB di spazio, avrete tutto lo spazio del mondo per spostare i dati più importanti. Abilitando la voce Camera Upload, tutte le immagini nella galleria verranno caricate automaticamente.

Come dite? avete problemi a sincronizzare i file MP3 con One Drive (o, in alternativa. Dropbox)? Spiacenti, la sincronizzazione più efficiente di file MP3 è quella via cavetto USB. In fondo, ve l’avevamo detto che era la soluzione migliore, no?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *