Le Migliori Fotocamere Compatte del 2013

di Samuele

Le migliori fotocamere compatte del 2013Con gli esami in dirittura d’arrivo, le ferie che si avvicinano e il caldo arrivato possiamo finalmente tirare fuori la macchina fotografica e improvvisarci fotografi. E magari farci prendere dall’entusiasmo e iniziare a pensare a comprarne una nuova. Anche perché non occorre neccesariamente spendere molti soldi per avere tra le mani una buona fotocamera, anche compatta. Ci sono dei modelli discreti che costano un paio di centinaia di euro a cui vale la pena fare un pensiero. Poi, ovviamente, possiamo anche arrivare a spenderne migliaia, di euro, per avere il modello di punta. Ma andiamo con calma e cominciamo a vedere quali sono le migliori fotocamere di questa estate.

Panasonic Lumix FT5

Immagine della fotocamera compatta Panasonic Lumix FT5

Cominciamo con la Panasonic Lumix FT5. Non è un modello di punta, costa poco e si vede, la qualità delle foto è molto lontana dall’essere ottimale. Ma la fotocamera è solida, l’auotofocus è decente, in pratica è più che buona per chi ha bisogno di una macchina da portate sempre con sé per fare scatti in rapidità. Ovviamente è consigliata solo per chi ha un approccio molto amatoriale alla fotografia.

Panasonic Lumix TZ40

Immagine della fotocamere compatta Panasonic Lumix TZ40

Spendendo un po’ di più – circa 300 euro – potremo invece prendere il modello Lumix TZ40, sempre della Panasonic. Questa fotocamera combina uno zoom ottico di 20x, un eccellente sistema di stabilizzazione delle immagini e un sensore Venus ottimo per alcune foto alquanto particolari. Generalmente le foto sono molto buone anche in diverse condizioni di luminosità. Sì, a volte alcune imprecisioni nella definizione saltano fuori ma è tutto sommato poca roba. Insomma, questa fotocamera vale vale tutti i soldi che costa.

Canon PowerShot SX280 HS

Immagine della fotocamera compatta Canon PowerShot SX280 HS

La Canont PowerShot SX280 HS è il successore del modello SX260. E non aggiunge gran ché, a dire il vero. Anzi, a voler essere cattivi la si potrebbe mettere, in una immaginaria classifica, dopo la Panasonic Lumix TZ40: quest’ultima ha più caratteristiche e funzioni. Ma la qualità delle foto scattate con la Canon è superiore grazie anche all’abbinamento di un sensore da 12,1 megapixel con un processore DIGIC 6.

Samsung Galaxy Camera (EK-GC100)

Immagine della fotocamere compatta Samsung Galaxy Camera (EK-GC100)

Allora, è difficile dare un giudizio spassionato alla fotocamera Galaxy di Samsung. Da un certo punto di vista, se guardiamo solo al comparto fotografico, è troppo care e con meno soldi potremo comprare una fotocamera senza dubbio migliore. Ma la perfetta integrazione con il sistema operativo Andrdoid, la possibilità di connettersi a Internet per navigare o fare chiamate con Skype, la compatibilità con tutte le applicazioni del Play Store, bé, tutto questo mettono questa fotocamera in un piano diverso. E’ facile azzardare che questo è solo il primo modello di tutta una serie, e che quasi certamente le fotocamere del futuro avranno tutte queste caratteristiche. Magari con un obiettivo migliore.

Nikon Coolpix P330

Immagine della fotocamere compatta Nikon Coolpix P330

La serie Coolpix di Nikon è famosissima. E a ragione, dico io: fotocamere compatte, tutto sommato economiche, con obiettivi molto versatili e uno buon zoom. Sì, è il modello da regalare, quello che si può comprare per cominciare a imparare a scattare. Ma, ovviamente, non è esente da difetti, in particolare la messa a fuoco automatica che tende a essere imprecisa. E i tempi di scrittura dei file troppo lenti, e il menù non proprio ben organizzato. Ma dato il prezzo sono difetti che possiamo anche accettare.

Canon PowerShot S110

Immagine della fotocamera compatta Canon PowerShot S110

Non è una fotocamera che si nota particolarmente. Ma è comunque un piccolo gioiellino, economico ma comunque elegante. E, cosa ancora più importante, riesce a scattare delle immagini di buona qualità anche senza avere grande esperienza in campo fotografico. In aggiunta a questo vale la pena ricordare le sue dimensioni: minute, perfette per portarla sempre con noi.

Panasonic Lumix LX7

Immagine della fotocamera compatta Panasonic Lumix LX7

Come non possiamo amare la possibilità di aprire fisicamente l’otturatore fino a un super luminoso f/1.4-2.3? Perché se è vero che la Panasonic Lumix LX7 ha problemi di troppo rumore con foto scattate con valori di ISO medio-alti è anche vero che l’apertura dell’obiettivo compensa egregiamente. E poi, ammettiamolo, il suo design, il suo formato, il modo in cui si adatta alla mano è un qualcosa di più che un piacere.

Panasonic Lumix FZ200

Immagine della fotocamera compatta Panasonic Lumix FZ200

Un po’ alla volta stiamo salendo con il prezzo, il cartellino della Panasonic Lumix FZ200 si avvicina molto ai 500 euro. Ma è probabilmente una spesa che vale la pena fare se cerchiamo una macchina in grado di fare degli superzoom. E di certo il merito lo possiamo trovare nella sua apertura f/2.8, una carta vincente in grado di battere anche molti dei migliori sensori in circolazione.

Canon PowerShot SX50 HS

Immagine della fotocamera compatta Canon PowerShot SX50 HS

Ma se abbiamo bisogno di uno zoom ancora maggiore possiamo provare la Canon PowerShot SX50 HS: con la sua lunghezza focale equivalente a 1200 millimetri doppia facilmente la Panasonic FZ200. Ma non è solo il suo zoom, è anche la qualità delle sue immagini che la rendono ottima, quasi impareggiabile sul mercato attuale. E’ facile capire come la SX50 stia spingendo i limiti di quello che è possibile fare con una fotocamera compatta. E, per la maggior parte, questi limiti sono superati alla grande.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *