2013 14/06

I Migliori 10 Tablet del 2013

Link sponsorizzati

I migliori tablet del 2013Il mercato dei tablet si sta facendo interessante. Da un lato Apple sta cedendo sempre più terreno e si ritrova a rincorrere Android. Dall’altro stanno cominciando a diffondersi i tablet con il sistema operativo di Microsoft, Windows 8. A rendere ancora più avvincente la competizione per il miglior tablet arriveranno, in futuro, dispositivi con altri sistemi operativi, da Ubuntu a Tizen senza dimenticare Firefox OS. E, ovviamente, c’è sempre la possibilità di vedere anche tablet misti, magari con Chrome OS in dual boot con Android. Insomma, la faccenda è complessa. Vale quindi la pena di mettere un punto fermo e di provare a capire quale siano, al momento, i migliori tablet in commercio nel 2013.

10. Asus Transformer Pad Infinity

Immagine del tablet Asus Transformer Pad Infinity

Cominciamo con un prodotto Asus, il Transformer Pad Infinity. Non è un tablet economico, anzi: con i soldi che spendiamo per portarcelo a casa potremmo comprare un notebook di tutto rispetto. Ma al di là di questo discorso, peraltro replicabile anche per altri dei tablet presenti in questa lista, questo dispositivo è interessante per due ragioni. Innanzitutto la durata della batteria che supera di molto la media degli altri tablet. Poi c’è la tastiera da collegare al tablet per trasformarlo in una netbook. Il sistema operativo Android si comporta bene, e dimostra una sua maturità anche quando si trova a gestire un ambiente desktop. Anzi, per certi versi potrebbe essere più comodo rispetto a Windows stesso, ma molto dipende anche dall’utilizzo che ne facciamo.

9. Samsung Galaxy Note 8

Immagine del tablet Samsung Galaxy Note 8

Quando è uscito il Note di Samsung molti commentatori hanno storto il naso: come? Un tablet/smartphone con il pennino? Sarà di certo un fallimento.

E invece, eccoli qua, i prodotti Note della Samsung: praticamente ottimi sia quando usiamo le mani sia quando vogliamo usare il pennino. Perché, a ben pensarci, il punto di forza di Galaxy Note 8 è la possibilità di alternare un utilizzo “tradizionale” da tablet a un altro più particolare con il pennino. Le applicazioni dedicate funzionano bene e permettono di fare con semplicità cose banali ma non per questo meno utili: prendere appunti, disegnare, scrivere. Peccato solo che la definizione dello schermo non sia il massimo ma, a dirla tutta, non è un gran problema.

8. Amazon Kindle Fire HD 8.9

Immagine del tablet Amazon Kindle Fire HD 8.9

Amazon ha prodotto dei buoni dispositivi, sempre. Personalmente non li trovo perfetti perché utilizzano una versione molto personalizzata di Android, ma è più una questione di gusti che altro. Anche perché il Kindle Fire HD 8.9 è una macchina niente male, potente, scattante e funzionale. Non è assolutamente un ebook reader, è un vero e proprio tablet comodo da usare quando vogliamo navigare o guardare un film.

C’è una sola cosa da ricordare, il Kindle Fire è un ottimo prodotto se utilizziamo un account americano o inglese di Amazon. Non è così perfetto, invece, se siamo iscritti ad Amazon Italia. Perché? Perché molte delle sue funzionalità migliori sono disattivate per l’Italia, come ad esempio gli abbonamenti economici ai film.

7. Samsung Galaxy Note 10.1

Immagine del tablet Samsung Galaxy Note 10.1

Torniamo in Corea per un attimo perché oltre al Galaxy Note 8 c’è anche il fratello maggiore, il Samsung Galaxy Note 10.1.

Valgono le stesse considerazioni già fatte con l’aggiunta di due distinguo. Lo schermo più grande semplifica di molto l’utilizzo di questo tablet in ambiti lavorativi o professionali (ad esempio è più semplice prendere appunti durante le riunioni o a lezione). Resta comunque un peccato la qualità dei materiali utilizzati da Samsung: da un lato è una scelta che permette di risparmiare sul costo dei componenti e mantenere tutto sommato basso il prezzo di vendita. Ma, diciamolo, dall’altro lato un iPad da una sensazione molto più solida quando lo teniamo in mano.

Link sponsorizzati


6. Microsoft Surface RT

Immagine del tablet  Microsoft Surface RT

Mettiamola così, comprare un Micrsosft Surface RT è una specie di scommessa basata sulla fiducia. Attualmente il tablet è costoso e il sistema operativo ancora acerbo. Ma in autunno verrà aggiornato e dovremmo ritrovarci in mano un tablet in grado di diventare un vero e proprio computer semplicemente collegandolo a una tastiera e a un mouse. E non è una cosa da poco perché il sistema operativo di Microsoft permetterà di utilizzare il pacchetto Office con una certa tranquillità, e di installare anche programmi sviluppati per versioni più vecchie di Windows.

Permettete però un consiglio: se non avete fretta aspettate l’autunno prima di comprarlo. Così, giusto per essere certi che le promesse fatte da Microsoft vengano effettivamente mantenute.

5. Sony Xperia Tablet Z

Immagine del tablet Sony Xperia Tablet Z

Il tablet della Sony, Xperia Tablet Z, si difende ancora bene. Personalmente non lo trovo male, tutto sommato lo schermo ha una sua nitidezza e i colori sono abbastanza ben calibrati. Si sente comunque la mancanza di una versione Android ben calibrata, anche se probabilmente i piccoli problemi che ci sono adesso verranno risolti con l’aggiornamento ad Android 4.2.2.

4. Google Nexus 10

Immagine del tablet Google Nexus 10

Lo schermo è da 2560 x 1600, ottimo. Si tratta di un tablet con “Android Puro”, sviluppato in sinergia con Google e aggiornato rapidamente da Google stessa. E’ un tablet potente, se no il migliore comunque uno dei primi. Peccato solo per il fattore estetico, una maggiore cura per i dettagli avrebbe potuto renderlo indimenticabile.

3. Apple iPad 4

Immagine del tablet Apple iPad 4

E a proposito di cura per i dettagli, Apple è sempre stata attenta a ogni minuzia. E’ vero che, forse, la verve di Jobs pare essere andata perduta con la sua scomparsa ma per il momento i suoi prodotti sono ancora ottimi.

O, meglio, sono ottimi in confronto alla concorrenza ma se confrontiamo un iPad 4 con un iPad 3 non troveremo grandi differenze di prestazioni, non tanto da giustificare un nuovo acquisto. Diverso il discorso se stiamo pensando di comprare un tablet nuovo facile da usare, potente, elegante e con un certo fascino. In questo caso possiamo anche mettere mano al portafogli per comprare un iPad 4.

2. Apple iPad mini

Immagine del tablet Apple iPad mini

Sempre restando in casa Apple c’è anche da prendere in considerazione l’iPad Mini. E’ vero, lo schermo non è definito come il fratello maggiore ma la sua leggerezza, la sua maneggiabilità, la sua portabilità combinate alla qualità di Apple, bé, è un ottimo tablet portatile. Magari non il migliore (ok, io preferisco Android ad iOS) ma di certo ottimo da regalare o da portare con sé quando siamo in viaggio.

1. Nexus 7

Immagine del tablet Nexus 7

Il migliore tablet, escludendo la gamma Note di Samsung, è a mio parere il Nexus 7. Si tratta di un prodotto uscito nel 2012 ma talmente ben fatto da essere all’avanguardia ancora adesso. Anzi, più ancora perché si tratta di un prodotto economico, forse quello più a buon mercato che possiamo trovare in Italia, ma continuamente aggiornato e seguito da Google. Inutile dire che è il tablet che utilizzo io, vero?

Link sponsorizzati


Se l'articolo ti è stato utile puoi ringraziarci cliccando su "Mi piace":



Ti saremo grati se deciderai di condividere l'articolo con i tuoi amici:

Condividi

2 Commenti

Lascia un Commento

Copyright 2009-2013 CreaGratis


I contenuti di questo blog, dove non diversamente specificato, sono distribuiti sotto Licenza Creative Commons.

Creagratis non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.

Privacy policy | Contatti
P.IVA 02618720649